WALL STREET CONTINUA
A MACINARE GUADAGNI

21 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

A circa due ore dalla chiusura delle contrattazioni, i mercati USA proseguono in netto rialzo, sostenuti dalle buone notizie provenienti dal fronte macroeconomico, con il dato in linea con le stime sui prezzi al consumo di gennaio che ha allontanato l’allarme inflazione, tornato prepotentemente alla ribalta alla vigilia dopo il forte rialzo dei prezzi alla produzione.

Gli investitori hanno inoltre tirato un sospiro di sollievo dopo che l’Fbi ha escluso che l’incendio avvenuto questa mattina su una chiatta di Exxon Mobil (XOM – Nyse), a Staten Island (uno dei cinque borough di New York City), abbia matrice terroristica.

Da segnalare anche i commenti positivi del governatore della Fed di Minneapolis (Minnesota), Ben Bernanke, secondo cui gli USA dovrebbero registrare “una ripresa sempre piu’ robusta nel corso di quest’anno e del prossimo”. L’economista si e’ inoltre detto fiducioso in un rimbalzo della spesa delle aziende per l’hi-tech e ha minimizzato il rischio di una bolla speculativa nel mercato immobiliare.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

A livello settoriale, maglia rosa della seduta sono i titoli petroliferi (XOI), sull’onda del rialzo del prezzo del greggio seguito alla notizia del rogo alla raffineria. Bene anche farmaceutici, retail e finanziari. In controtendenza il networking.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.