Società

WALL STREET CHIUDE CON IL NASDAQ IN RIBASSO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Ancora una giornata negativa per il Nasdaq, con il Dow Jones che ha invece mostrato maggiore capacita’ di recupero.

L’indice industriale e’ stato sostenuto dalla verve dei petroliferi e da un clima meno pesante sul mercato dopo che Tyco (TYC – Nyse) ha rassicurato gli investitori sulla sua
situazione finanziaria
. La paura di nuove bancarotte e nuovi buchi di bilancio infatti sta minando in questi giorni la voglia degli investitori di tornare a comprare.

Il Nasdaq ha chiuso a 1.812,73 (-1,35%)
Il Dow Jones a 9.653,39 (-0,32%)
L’S&P 500 a 1.083,51 (-0,60%)

Tra i settori piu’ colpiti del mercato high tech si sono fatti notare i titoli del software. Male Computer Associates (CA – Nyse), in forte perdita dopo che Moody’s Investors Service ha preannunciato una possibile riduzione del rating sul debito della societa’ di software. In forte flessione Verisign (VRSN – Nyse) dopo che sono stati scoperti alcuni problemi contabili .

Pesante Sun Microsystems (SUNW – Nyse). Sulla societa’ potrebbe abbattersi la decisione della societa’ di ricerca SoundView Technology di tagliare le stime sul trimestre.

Nemmeno il rialzo di Cisco (CSCO – Nyse) ha spronato gli investitori a tornare sul mercato. Il titolo ha guadagnato sulla scia di voci di mercato secondo cui gli utili che la societa’ comunichera’ al termine delle contrattazioni batteranno le stime.

Quanto ai titoli industriali, i petroliferi come Exxon (XOM – Nyse) e Bp Amoco (BP – Nyse) dopo alcune sedute di ribassi hanno chiuso bene. Il comparto ha beneficiato di alcune previsioni del dipartimento dell’Energia americano, che ha previsto prezzi in rialzo nel 2002 grazie ai tagli alla produzione di greggio in Medioriente.

Bene anche General Electric (GE – Nyse) che ieri si e’ detta ottimista per il futuro.

Giornata storta per le tlc. In particolare per la telefonia fissa con AT&T (T – Nyse) e SBC Communications (SBC – Nyse) in forte calo. Misto invece il comparto della telefonia mobile. La banca d’affari Morgan Stanley ha alzato il rating su Motorola (MOT – Nyse) da “Neutral” ad “Outperform”. Si e’ mosso sulla scia Nokia (NOK – Nyse), mentre ha chiuso in ribasso Ericsson (ERICY – Nasdaq).

Fiacchi anche i finanziari. Sotto i riflettori le performance negative di Citigroup (C – Nyse)e American Express (AXP – Nyse).

Per avere piu’ dettagli sui TITOLI CALDI che hanno movimentato la sessione odierna clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!