WALL STREET CEDE ALLE BOCCIATURE DELL’HIGH-TECH

7 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A circa due ore dal termine delle contrattazioni a New York, il Nasdaq riscende ai minimi di giornata con una cessione vicina al 3%. Piu’ stabile l’indice Dow Jones, che contiene le perdite attorno al mezzo punto percentuale.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

E’ accaduto che la banca d’affari Bear Stearns ha rivisto in negativo le aspettative su utili e fatturato di un altro gigante dei personal computer: Hewlett-Packard.

La fiacca che tira sul mercato dei Pc – nonostante le feste di fine anno siano alle porte – era gia’ costata oggi a Microsoft un taglio alle previsioni di bilancio da parte di Goldman Sachs.

Sui listini in generale mostrano tendenza al rialzo il settore farmaceutico, petrolifero, bancario.

Segno meno per semiconduttori, Internet, software, compagnie aeree.