WALL STREET: BUY IN AVVIO, SI VA PER UN RECUPERO

22 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Apertura di seduta in leggero rialzo per gli indici americani all’indomani del sell-off che ha riportato l’indice industriale in calo dell’11% dai massimi assoluti toccati ad ottobre (controlla la performance in tempo reale). L’attuale valutazione dell’azionario e il dato giunto dal mercato del lavoro stanno riportando alcuni acquisti sui mercati, ma la nuova impennata del greggio mette un freno al movimento rialzista.

Il forte calo degli ultimi due giorni potrebbe rappresentare un buon motivo per rientrare sull’azionario dato l’attraente punto di ingresso. “Il Dow Jones e’ stato colpito pesantemente dalle vendite e molti titoli appaiono in una condizione di ipervenduto. Mi aspetto un rimbalzo degli indici nella seduta di oggi” ha affermato Tom Hougaard, strategist di City Index.

A frenare pero’ il recupero degli indici potrebbe essere nuovamente la corsa del petrolio, balzato ad un nuovo massimo assoluto, oltre la soglia psicologica dei $135. Al momento i futures con consegna luglio ritracciano dai massimi e segnano comunque un progresso di $0.20 a $133.37.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Positivi i segnali emersi dal comparto del lavoro. Nella settimana conclusasi il 17 maggio, le richieste di sussidio da parte dei senza lavoro sono diminuite di 9 mila unita’, soprendendo gli analisti che avevano invece pronosticato un lieve rialzo.

A livello societario, ad occupare la scena e’ il comparto retail: bene gli utili di Limited Brands (LTD), risultati fiscali positivi per GameStop (GME), la piu’ grossa catena al mondo specializzata nella vendita al dettaglio di videogames. Occhi puntati ora sulla trimestrale della societa’ di abbigliamento Gap (GPS). Gli analisti prevedono un miglioramento degli utili per azione a 31 centesimi da $0.25 fatti registrate nello stesso periodo dello scorso anno.

Nel comparto farmaceutico, in calo il colosso Pfizer (PFE) in seguito ai risultati riportati da uno studio sul Chantix (contro il fumo) che hanno mostrato seri effetti indesiderati nei pazienti a cui e’ stato somministrato il prodotto. Nel comparto finanziario, luci puntate sulla banca svizzera UBS (UBS) che ha annunciato un piano per l’aumento di capitale. Nel settore auto, pressioni su Ford (F) dopo aver annunciato un taglio della produzione in Nord America.

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro cede leggermente terreno nei confronti del dollaro a quota 1.5749. In ribasso l’oro a $923.90 l’oncia (-$4.70). In calo infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito 3.8840%.

parla di questo articolo nel Forum di WSI