WALL STREET: BUON AVVIO, FOCUS SUL PETROLIO

2 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta positivo per i mercati americani, all’indomani del rialzo dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve. Il Dow Jones e’ in rialzo dello 0.09% a 10415, l’S&P500 avanza dello 0.26% a 1205, il Nasdaq segna +0.37% a 2121.

Gli investitori sembrano aver dato piu’ peso al calo del petrolio e ai buoni risultati riportati dal colosso media Time Warner, anziche’ ai deludenti report trimestrali di alcune aziende tecnologiche.

Il parere di alcuni analisti e’ che i mercati continueranno a muoversi in trading range almeno fino a venerdi’, in cui saranno disponibili maggiori aggiornamenti sullo stato dell’economia Usa grazie al rilascio del rapporto sull’occupazione.

In questo momento il contratto futures sul greggio con scadenza dicembre e’ in ribasso di 45 centesimi e viene scambiato a quota $59.40 al barile. Il dato sulle scorte ha confermato un nuovo rialzo, il quarto consecutivo. In particolare, nella settimana conclusasi il 28 ottobre, le riserve di greggio sono cresciute di 2.73 milioni di barile (le attese erano per un aumento di 2.5 mln di unita’). Superiori alle stime anche i dati relativi alle scorte di benzian e distillati.

Tra le societa’ che hanno comunicato i risultati trimestrali in mattinata, in evidenza Time Warner, che ha riportato una crescita dell’80% dell’utile netto e un aumento dei ricavi del 6%. Al momento, il titolo e’ in progresso di circa il 2.5%.

Hanno deluso invece Symantec, societa’ leader nello sviluppo di software per la sicurezza online, e Sun Microsystems, azienda informatica specializzata nella produzione di servers.

Alcune preoccupazioni arrivano anche dal comparto automobilistico. Nella seduta di martedi’, sia General Motors che Ford hanno riportato un calo di oltre il 20% delle vendite nel mese di ottobre, ad un livello inferiore rispetto a quello stimato dagli analisti.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in netto ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.60% contro il 4.56% della chiusura di martedi’. L’oro guadagna $2.00 a $462.60 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2026 contro il dollaro.