WALL STREET BRINDA AL RITORNO DEL SEGNO PIU’

25 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura in forte rialzo per i mercati Usa, con il Nasdaq che incamera un progresso superiore al 3% e il Dow Jones in crescita di oltre 150 punti. Sugli indici americani torna cosi’ il segno piu’, all’indomani di una seduta che aveva portato il listino delle blue chip e il tabellone elettronico a testare rispettivamente i minimi degli ultimi 4 e 6 anni.

Il Nasdaq ha chiuso a 1.222,29 (+3,39%)
Il Dow Jones a 7.841,82 (+2,07%)
L’S&P 500 a 839,66 (+2,49%)
.

Attenzione ai facili entusiasmi pero’, perche’ a scatenare l’ondata rialzista sono stati soprattutto fattori di carattere tecnico: i prezzi da saldo di molte azioni hanno portato gli investitori nella fase iniziale ad acquistare i titoli maggiormente bastonati nelle ultime sedute. Ma da un certo punto in poi sono scattate le ricoperture degli investitori short che hanno dovuto riacquistare precipitosamente. Cio’ la dice lunga sulla difficolta’ di giocare al ribasso.

Protagonisti della giornata sono stati soprattutto i semiconduttori (SOX ). L’indice di riferimento, il Philadelphia Semiconductor Index e’ arrivato a guadagnare, durante il corso delle contrattazioni, piu’ del 7%.

Seduta euforica anche per il Dow Jones, soprattutto grazie alla perfermance di alcune blu chip, tra cui General Electric. Da segnalare che il listino, dopo un iniziale nervosismo, ha imboccato con decisione il trend rialzista, tant’e’ che, due ore prima della fine delle contrattazioni, sull’indice e’ scattato il blocco degli ordini automatici di acquisto , una misura per evitare gli eccessi di rialzo. Da sottolineare, visti gli ultimi continui scivoloni, come l’ordine dei blocchi automatici di acquisto non si presentava sui mercati da diverse settimane.

Per avere tutti i dettagli clicca su ANALYZE THIS, in INSIDER.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER.