WALL STREET: BENE GLI UTILI, CALA IL GREGGIO

25 Gennaio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta positivo per gli indici americani che fanno tesoro del calo dei prezzi petroliferi e delle notizie positive sugli utili societari. Il Dow Jones avanza dello 0.20% a 10727, l’S&P500 dello 0.10% a 1268, il Nasdaq guadagna lo 0.12% a 2268.

Gli operatori hanno accolto con entusiasmo gli ultimi aggiornamenti sui risultati finanziari comunicati in mattinata da alcune grosse societa’ energetiche, tra cui Conoco Phillips, Kerr-McGee ed Amerada Hesse.

Secondo le stime degli analisti, le societa’ attive nel comparto dell’energia ed in quello farmaceutico riporteranno le migliori trimestrali. A riportare i peggiori numeri, dovrebbero essere, invece, le aziende del settore delle telecomunicazioni.

Buoni i risultati comunicati anche dal colosso assicurativo WellPoint, i cui profitti sono aumentati considerevolmente grazie alla crescita delle sottoscrizioni. Bene anche Netflix, la societa’ di noleggio DVD online che, nell’after hour di martedi’, ha riportato un aumento degli utili ed ha annunciato il superamento dei 4 milioni di utenti. Nella prima ora di scambi il titolo e’ schizzato di oltre il 20%.

Positivi anche gli sviluppi nel comparto energetico. I contratti futures con scadenza marzo sul petrolio sono in ribasso di oltre un punto percentuale a quota $66.60 al barile. Il calo sotto i $67 e’ dovuto alle previsioni sulle scorte che sono per una crescita nella scorsa settimana. Il dato verra’ rilasciato alle 16:30 ora italiana.

A dare una spinta ai listini sono anche le ultime notizie relative alle operazioni di fusioni ed acquisizioni societarie. Nella giornata di ieri, subito dopo la chiusura delle borse, il colosso entertainment Walt Disney ha annunciato che rilevera’ lo studio di animazione cinematografico Pixar, suo partner da lungo tempo, per un controvalore di $7.4 miliardi.

Nel comparto farmaceutico, si e’ conclusa la battaglia tra Johnson & Johnson e Boston Scientific per l’acquisizione di Guidant, societa’ produttrice di apparecchiature mediche. Quest’ultima sara’ definitivamente rilevata da BSX per un valore di $27 miliardi.

Deludente il dato economico relativo al settore immobiliare. Nel mese di dicembre le vendite di case esistenti sono calate del 5.7% a quota 6.60 milioni, livello minimo di quasi due anni. Le attese degli analsiti erano per un calo piu’ contenuto a $6.87 mln.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in calo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.432%. In progresso l’oro, al momento in rialzo di $5.20 a $563.30 all’oncia. Sul valutario, infine, l’euro viene scambiato a quota 1.2272 contro il dollaro.