Wall Street beccheggia ma non cade

27 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Wall Street rallenta dopo il dato deludente sul sentiment dei consumatori americani, pubblicato dal Conference Board, che conferma una generale crisi di fiducia oltreoceano. Il dato, seguito a quello positivo sui prezzi delle case, ha deteriorato il buonumore che aleggiava a Wall Street. L’incertezza del mercato americano, tuttavia, non si è tradotta in una caduta degli indici di mercato, grazie al supporto fornito da alcune importanti trimestrali, quale quella della Du Pont che ha rialzato le stime per l’anno in corso. Intanto, il dollaro si conferma in recupero nei confronti dell’euro, schiacciando la valuta unica sugli 1,298 USD. L’indice Nasdaq mostra una limatura dello 0,07%, mentre lo S&P 500 mantiene un modesto incremento dello 0,08%. Positivo anche il Dow Jones con un +0,10%.