WALL STREET: AVVIO POSITIVO, RITORNA FIDUCIA

23 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Avvio positivo a Wall Street, dove sembra essere ritornata la fiducia degli investitori. C’e’ attesa per nuova ondata di utili.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Cisco Systems (CSCO) – Nasdaq) beneficia della nota positiva di UBS Warburg, secondo cui il colosso di infrastrutture di tlc riuscira’ a rispettare gli obiettivi di bilancio per il secondo trimestre dell’anno.

In una nota spedita alla clientela, l’analista Nikos Theodosopoulos ha fatto sapere che per Cisco il mercato americano sembra esssersi stabilizzato e addirittura leggermente ripreso.

Theodosopoulos sottolinea tuttavia come le condizioni rimangano dure per tutte le societa’ del settore, anche se il segmento di Cisco per le fibre ottiche metropolitane si stia preparando ad una decisa ripresa.

L’analista ha poi aumentato il rating sul titolo da “Hold” a “Buy”.

Secondo i dati di First Call/Thomson Financial, gli analisti a Wall Street si attendono per il secondo trimestre dell’anno un utile di 2 centesimi per azione, su vendite in calo del 10%.

McDonald’s (MCD – Nyse) beneficia della positiva nota espressa da Merrill Lynch, che ne ha aumentato il rating da “Accumulate” a “Buy” sul medio termine.

“Aiutata da un’inaspettata ripresa del mercato europeo, la societa’ dovrebbe registrare un deciso miglioramento degli utili nel quarto trimestre dell’anno”, si legge in una nota di Peter Oakes, analista della banca d’affari.

L’analista e’ “sempre piu’ ottimista che il bilancio di McDonald’s sia destinatao a svoltare proprio nella seconda meta’ dell’anno”, in particolare verso la fine del semestre.

La societa’, la piu’ grande catena di ristorazione al mondo, presentera’ gli utili martedi’.

“Gli investitori sono fiduciosi in un recupero”, ha dichiarato A.C. Moore, chief investment strategist di Dunvegan Associates.

King Pharmaceuticals (KG – Nyse) potrebbe registrare dei rialzi dopo aver annunciato che gli utili del secondo trimestre sono raddoppiati, superando le stime degli analisti.

Il gruppo ha precisato che a incidere positivamente sui suoi numeri e’ stata la domanda per il suo farmaco per cardiopatici Altace.

Sul fronte delle acquisizioni, Lucent Technologies (LU – Nyse), gigante americano di infrastrutture per le telecomunicazioni, è in trattative per cedere la sua divisione di fibre ottiche alla giapponese Furukawa Electric Co. per $2,75 miliardi, secondo il Wall Street Journal che cita fonti vicine alle trattative.

La vendita della divisione, Optical Fiber Solutions, fa parte della ristrutturazione in atto di Lucent, la quale vuole anche mettere sul mercato l’ultima parte di Agere Systems (AGRA – Nasdaq), la societa’ di chip per le telecomunicazioni scorporata in marzo.

Inoltre, la cessione di Optical Fiber Solutions migliorerebbe la situazione di cassa di Lucent.

Attualmente il debito di Lucent ha ricevuto rating molto negativi, addirittura ‘junk status’, cioè obbligazioni spazzatura, dalle società di rating preoccupate della salute finanziaria di Lucent.