WALL STREET: AVVIO POSITIVO PER GLI INDICI USA

28 Settembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta in lieve rialzo per i listini americani, tornati a recuperare terreno dopo il brusco scivolone di luendi’. Il Dow Jones guadagna lo 0.32% a 10020, l’S&P500 lo 0.23% a 1106 e il Nasdaq lo 0.25% a 1864.

Sui mercati americani, quindi, si riaffacciano i primi acquisti, alimentati dalla sensazione che i recenti ribassi dei listini (lunedi’ ai minimi di diverse settimane) abbiano reso attraenti le quotazioni dei titoli.

Restano, tuttavia, le incognite legate ai prezzi energetici, che sollevano dubbi sulla sostenibilita’ della crescita dei profitti, sulla tenuta dei consumi e, in generale, sulla solidita’ della ripresa.

Il prezzo del greggio si e’ spinto oltre la soglia psicologica dei $50 al barile. In questo momento guadagna 46 centesimi a quota $50.10. A spingere la quotazione del petrolio, le preoccupazioni sulle condizioni dell’offerta in Nigeria, principale produttore in Africa.

Pesano inoltre i disordini in Iraq e la situazione Yukos in Russia. Nelle ultime settimane, un notevole contributo all’aumento dei prezzi energetici lo hanno poi portato gli uragani tropicali.

Passando al comparto societario, cattive notizie dal settore dei semiconduttori. La societa’ di chip Cypress Semiconductor ha tagliato 9per la seconda vola da inizio settembre) le per visini sui risultati del terzo trimestre. Buone, invece, le note delle banche sul motore di ricerca Google e la conferma delle stime sugli utili di Dell Computer, n.1 al monde dei pc. Ancora sugli utili, e’ risultata migliora delle attese la trimestrale di Pepsi Bottling. Vedi decine di azioni segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Per quanto riguarda gli indicatori economici, l’unico dato in calendario oggi (alle 16:00 ora italiana) riguarda la fiducia dei consumatori. Per il mese di settembre, gli economisti si aspettano che il dato redatto dal Conference Board sia salito a quota 99 dai 98.2 di agosto.

Sugli altri mercati, sono in lieve rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 3.98% contro il 3.99% della chiusura di lunedi’. L’oro guadagna $3.8 a $414.5 all’oncia e il dollaro viene scambiato a 1.2335 contro l’euro.