WALL STREET: AVVIO POSITIVO, BUONE NOTIZIE DA DELL

19 Maggio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Avvio positivo per gli indici Usa, che cercano di liberarsi della debolezza delle ultime giornate. Il Nasdaq, risultato in calo per otto sessioni consecutive (non accadeva da dodici anni), potrebbe porre fine alla serie di ribassi grazie alle buone notizie giunte da Dell. Il Dow Jones e’ in rialzo dello 0.10% a 11139, l’S&P500 guadagna lo 0.21% a 1264, il Nasdaq e’ in progresso dello 0.12%, a quota 2182.

Nell’after hour di ieri, il colosso informativo Dell ha diffuso una trimestrale leggermente superiore alle attese. Il titolo e’ avanzato di circa il 4%. Allo stesso tempo, l’azienda, che ha cessato il rapporto di collaborazione con Intel, ha comunicato che adottera’ i chip della rivale Advanced Micro nei prossimi server, facendo schizzare il titolo di quest’ultima di oltre 14 punti percentuali.

Le due societa’ sembrano dover fungere da traino sull’intero comparto tecnologico (anche se AMD e’ quotata al Nyse). Debole, invece, l’apertura di Intel, che ha accusato la notizia: il titolo e’ in ribasso di oltre tre punti percentuali, ma nelle contrattazioni del preborsa e’ arrivato a segnare un perdita superiore al 5%.

Nel mirino degli investitori potrebbe finire anche la farmaceutica Merck, che potrebbe estendere i guadagni di ieri (in cui e’ risultata top performer del Dow), grazie ai commenti positivi sul Gardasil, farmaco contro il cancro cervicale.

In rialzo il gigante retail online, Amazon.com, dopo aver annunciato un nuovo servizio “on-demand” che permettera’ agli utenti la stampa di libri fuori pubblicazione.

Non sono attesi dati economici di rilievo. Nel comparto energetico, il petrolio ha invertito al ribasso negli ultimi minuti, scivolando nuovamente sotto la soglia dei $69. Nelle prime battute i futures con scadenza giugno segnano un ribasso di 77 centesimi a $68.68 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in discesa libera l’oro. I futures con consegna giugno stanno arretrando di $21.40 a quota $659.50 l’oncia. In calo anche l’euro a 1.2746 contro il dollaro. In leggero ribasso, infine, anche i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 5.07% dal 5.05% di giovedi’.