WALL STREET: AVVIO POSITIVO ASPETTANDO BUSH

14 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street apre l’ultima seduta della settimana con il segno piu’, dopo aver brindato ieri al ritorno del toro con guadagni percentuali che non si vedevano dal 15 ottobre del 2002.

Attesa per il discorso che il Presidente George Bush terra’ alle ore 16 (le 10 ore di New York). Negli ultimi minuti e’ tornata l’incertezza sulla situazione internazionale, sulla scia di alcune voci, ancora non confermate in via ufficiale, secondo cui gli ispettori Onu avrebbero lasciato l’Iraq . Non si sa ancora se il Presidente commentera’ i rumor.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Che oggi gli indici mettano a segno il terzo giorno consecutivo di rialzi? Presto per dirlo.

Da segnalare che nella seduta di giovedi’ il Dow Jones ha messo a segno un guadagno del 3,6%, mentre il Nasdaq e’ cresciuto quasi del 5%, riagguantando la soglia psicologica dei 1.300 punti, grazie al rimbalzo dell’8% da parte dei semiconduttori.

La giornata di ieri ha inoltre assistito al ritorno di molti investitori latitanti da tempo sui mercati. I volumi di contrattazione, infatti, sono stati i piu’ alti dall’inizio del 2003.

TEMI DELLA SEDUTA

  • E il trend rialzista sembra continuare anche nella seduta odierna. A riportare gli acquisti sui mercati e’ la sensazione che la guerra sara’ ritardata e che comunque una risoluzione dell’affaire Iraq sia vicina. Contribuisce anche il forte calo del petrolio, che a Londra e’ arrivato a cedere il 5%, dopo le dichiarazioni del Ministro dell’energia americano Spencer Abraham. “Nel caso in cui dovesse verificarsi una riduzione dell’offerta, potremo contare su alcuni paesi produttori che aumenteranno la produzione”, queste sono state le dichiarazioni che il ministro ha rilasciato a Budapest, riponendo fiducia nei paesi dell’Opec.
  • Prima dell’inizio delle contrattazioni sono stati comunicati gli indicatori relativi ai prezzi alla produzione e alle scorte di magazzino , rivelatisi tutto sommato positivi. In linea anche la produzione industriale

    Relativamente all’indice dei prezzi alla produzione, il dato ha registrato una crescita dell’1%, superiore alle attese.

    Il ”core PPI”, cioe’ l’indice depurato dalle componenti piu’ volatili, quali il settore alimentare e quello energetico, e’ invece sceso dello 0,5%, rivelandosi inferiore allte previsioni degli analisti (+0,1% Consensus Briefing.com e invariato sondaggio CNBC/Dow Jones). La notizia e’ buona per i consumatori, perche’ escluso soprattutto energia il rialzo e’ stato poco rilevante. Il rialzo dei prezzi energetici messo in rilievo dal dato e’ tuttavia negativo per le aziende che soffrono un incremento dei costi.

    Le scorte di magazzino hanno invece segnato un incremento dello 0,2%, in linea con le stime.

  • Comunicato anche il dato relativo al deficit della bilancia delle partite correnti , che nel 2002 e’ salito del 28%, a un livello record di $503,4 miliardi. L’anno scorso il disavanzo ha rappresentato il 4,8% del Prodotto Interno Lordo Usa del 2002.
  • Aiuta i mercati anche il recupero del dollaro contro l’euro.
  • Sul fronte societario sono state comunicate le previsioni formulate dalla societa’ di ricerca IDC sul mercato mondiale dei computer. Il rapporto sottolinea che la crescita dei pc a livello globale dovrebbe registrare un rallentamento nel 2003 , sulla scia della flessione della spesa del settore pubblico. La dichiarazione di IDC mette comunque in rilevo la solidita’ della domanda dei PC in America.

    Performance al rialzo per il titolo Coca-Cola (KO – Nyse). L’azione si e’ messa in luce gia’ nel preborsa dopo l’outperform di Goldman Sachs.

    Buone notizie per il comparto della difesa. La banca d’affari Salomon Smith Barney ha alzato il rating sul comparto difesa (DFX – Nyse) a “overweight”, raccomandando Nortrhop (NOC – Nyse), Lockeed Martin (LMT – Nyse), L3 Communications (LLL – Nyse) e Raytheon (RTN – Nyse).

    Sul settore aereo si mette in luce nella seduta odierna il titolo JetBlue (JBLU – Nasdaq), che potrebbe beneficiare di alcune voci di mercato.

    Note bullish anche sul settore networking (NOC – Nyse), che nella seduta di ieri ha portato a casa un guadagno superiore al 6%. Protagonista di oggi e’ Corning (GLW – Nyse), premiata con un “buy” da UBS Warburg.

    Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.