WALL STREET: AVVIO DI SETTIMANA IN SORDINA

21 Giugno 2004, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di settimana in sordina per i listini americani, che proseguono in trading range nonostante le buone notizie sulle nuove operazioni di fusioni bancarie. Il Dow Jones cede lo 0.10% a 10405 e il Nasdaq guadagna lo 0.29% a 1992.

Sui mercati americani continua a prevalere un clima di attesa. Molti operatori hanno lo sguardo gia’ rivolto al 30 giugno, data in cui e’ stabilito il passaggio dei poteri al nuovo governo iracheno e in cui e’ previsto il meeting della Federal Reserve sui tassi d’interesse.

Le incertezze sulle questioni geopolitiche e sulle possibili mosse della Banca Centrale Usa in risposta all’andamento di inflazione, economia reale e prezzo del petrolio nelle ultime settimane hanno messo un freno all’attivita’ di trading degli operatori.

Alla vigilia della nuova stagione degli utili, inoltre, gli investitori preferiscono attendere le cifre dei bilanci societari prima di assumere nuove posizioni. La posibilita’ di warning da parte delle aziende, temuta da alcuni analisti, potrebbe avere effetti negativi sugli investimenti.

Intanto dal fronte societario proseguono intense le operazioni di fusioni e acquisizioni. Wachovia Securities, quarto gruppo bancario statunitense, ha annunciato che acquistera’ SouthTrust attraverso uno scambio di azioni. Il valore complessivo dell’operazione e’ valutato a $14.3 miliardi.

BostonFed Bancorp, inoltre, ha acconsentito ad essere acquisita dalla concorrente Banknorth (BNK) per circa $195 milioni in cash e titoli.

Buone notizie anche dal comparto hi-tech. La banca d’affari J.P. Morgan Securities ha alzato le previsioni sul fatturato del secondo trimestre di Intel, la prima societa’ di chip al mondo. Commenti positivi, inoltre, su eBay, Apple, Motorola e Dell. [Vedi decine di azioni in movimento segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il
link INSIDER]

Sul fronte degli utili, cresce l’attesa per le trimestrali dei gruppi finanziari Morgan Stanley e Goldman Sachs, che pubblicheranno i risultati martedi’, prima dell’apertura delle borse. Oggi non sono attesi dati macroeconomici.

Sugli altri mercati, sono in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.69%. Nella prima fase della mattinata a New York il dollaro viene scambiato a 1.2096 contro l’euro.