Wall Street avvia all’insegna del recupero

27 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Avvio all’insegna del recupero per Wall Street dopo che ieri la seduta è terminata in rosso. Anche la borsa americana beneficia della smentita della Banca centrale cinese dopo i rumor che sono circolati stamani che insinuavano l’intenzione da parte della Cina di sbarazzarsi dei titoli governativi dei paesi europei più a rischio detenuti in portafoglio. L’Istituto centrale cinese, non solo ha prontamente smentito seccamente queste indiscrezioni, ma si è detta pronta ad investire in Europa. Sul fronte macro è stato diffuso il dato sul PIL americano che è stato i rivisto al ribasso al +3% rispetto alla prima stima che l’aveva visto a +3,2%. Il dato delude la stima degli analisti che lo attendeva a +3,5%. In linea con le attese il dato sulle richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione che è scivolato dei 14mila unita rispetto alle -16 mila attese dal mercato. Sul valutario, l’euro recupera nei confronti del dollaro. La moneta unica dopo essersi spinta fino a 1,2342 usd ora scambia con il biglietto verde a 1,2245 dollari. Sulle prime rilevazioni il Dow Jones mostra un rialzo dell’ 1,74% a 10148,5 punti, l’S&P500 un incremento dell’ 1,97% a 1089,04 punti ed il Nasdaq una plusvalenza del 2,44% a quota 2244,8.