WALL STREET ATTENDE GREENSPAN IN POSITIVO

19 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Alla soglia di meta’ giornata di contrattazioni a New York, l’indice delle Blue Chip riesce a mantenere un debole rialzo nonostante la forte volatilita’. In positivo anche il tabellone elettronico del Nasdaq che segna una crescita di quasi il 2%.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Gli investitori attendono con impazienza la decisione del FOMC, l’organo della Federal Reserve che decide in materia di politica monetaria, prevista fra due ore circa.

Una ricerca pubblicata questa mattina dall’agenzia di stampa Reuters mostra che tutte le 26 principali agenzie di trading specializzate nei titoli di stato Usa prevedono che la Fed lascera’ invariati i tassi d’interesse a breve al 6,5%.

La maggior parte degli operatori sembra infatti concordare sul fatto che Greenspan attendera’ il prossimo gennaio prima di operare qualsiasi taglio sul costo del denaro. Alcuni tuttavia speculano che la decisione possa arrivare anche oggi.

Sul fronte macroeconomico, il dato relativo al deficit della bilancia commerciale Usa, sceso in ottobre a $33,2 miliardi, non ha creato movimento sui mercati, con lo sguardo interamente rivolto alla Fed.

Sui listini in generale sono in rialzo il settore del brokeraggio, semiconduttori, biotech, calzaturiero, sanitario, petrolifero, bevande analcoliche, cartario, ristorazione.

Perdono il settore telefonico, assicurativo, software, veicoli commerciali pesanti, giocattoli, edilizia.

Tra i principali titoli in movimento a meta’ giornata sulle borse americane:

Nel settore finanziario, Goldman Sachs Group Inc. (GS) ha chiuso il quarto trimestre con utili in ribasso a causa delle performance deludenti nel settore della sottoscrizione di IPO e degli investimenti di venture capital. La societa’ ha registrato per l’ultimo trimestre dell’anno un utile operativo di $781 milioni, pari a $1,50 per azione. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a $1,54 per azione. Il titolo guadagna quasi il 7%.
(Vedi Utili: Goldman Sachs, primo calo dalla quotazione )

Nel settore delle telecomunicazioni, Advanced Micro Devices (AMD), secondo produttore al mondo di chip, ha annunciato questa mattina che raddoppiera’ la fornitura di microprocessori previsti dal contratto triennale con Cisco Systems (CSCO). Il titolo AMD guadagna quasi il 7%, mentre il titolo Cisco guadagna quasi il 5%.
(Vedi Chip: AMD e Cisco raddoppiano )

Nel settore dei software, Microsoft (MSFT) intende ridurre i costi in ogni settore della societa’, ma alcuni salari verranno aumentati per garantirsi la fedelta’ dei dipendenti; lo riporta il Wall Street Journal. Il titolo perde oltre l’ 1,5%.
(Vedi Microsoft: tagli alle spese, non ai salari)

Nel settore del brokeraggio, Morgan Stanley Dean Witter (MWD) ha chiuso il quarto trimestre con utili in ribasso del 26% sull’anno a quota $1,06 per azione, a causa della debolezza del mercato dei bond e gli alti costi di compensazione. Gli analisti avevano previsto un utile di $1,29 per azione. Nonostante cio’ il titolo guadagna quasi il 6,5%.

Nel settore delle fibre ottiche per le telecomunicazioni, Ciena (CIEN) e’ in ribasso di quasi il 12%. La societa’ di ha annunciato ieri l’acquisizione di Cyras Systems per $2,6 miliardi in azione. L’operazione prevede lo scambio di 27 milioni di azioni rdinarie Ciena e l’assunzione del debito per $150 milioni. Ciena prevede che l’operazione iniziera’ a dare profitti durante l’anno fiscale 2002, ma influira’ negativamente sugli utili del 2001, previsti tra i 19 e i 22 centesimi per azione, contro i 70 centesimi attesi dai principali analisti.

Nel settore delle componenti laser, Electro Scientific (ESIO) e’ in rialzo del 22%. La societa’ ha chiuso il suo secondo trimestre con utili di $1 per azione, superiori ai 26 centesimi registrati nello stesso periodo dello scorso anno; gli analisti prevedevano utili di 87 centesimi per azione. Il fatturato si e’ attestato in rialzo sull’anno a quota $139,6 milioni.

Nel settore del commercio, Dollar Tree Stores (DLTR) segna un ribasso di quasi il 48,5% dopo il profit warning relativo a vendite e utili relativi al quarto trimestre. La societa’ prevede adesso di chiudere il trimestre con utili compresi tra i 59 e i 62 centesimi per azione, al di sotto dei 70 centesimi attesi dagli analisti. Le vendite sono previste in calo a quota $605-$615 milioni a causa della debolezza di tutto il comparto.

Nel settore delle componenti elettroniche, Solectron (SLR) guadagna quasi il 20%. La societa’ ha chiuso il suo primo trimestre con un fatturato di $5,7 miliardi e utili di 29 centesimi per azione, in rialzo rispetto ai 19 centesimi per azione registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Gli analisti avevano previsto utili di 28 centesimi e un fatturato di $5,05 miliardi.

Nel settore delle telecomunicazioni, SBC Communications (SBC) ha annunciato che prevede di chiudere il quarto trimestre con utili di 58 centesimi per azione, in crescita dell’11-14% e in linea con le aspettative dei principali analisti. La societa’ ha comunque avvertito che la combinazione di rallentamento economico, cancellazione di ordini DSL e la concorrenza tra le societa’ che offrono servizi telefonici di lunga distanza in zone al di fuori del Sud Ovest degli Stati Uniti, potrebbe influire negativamente sui dati di bilancio relativi al prossimo anno. Il titolo perde oltre il 13,5%.

Nel settore della telefonia, Nokia (NOK) guadagna il 3 % dopo l’annuncio di un accordo con Unisys Corp. (UIS) per i servizi di gestione di rete degli operatori della tecnologia wireless di seconda e terza generazione. Il titolo Unisys perde quasi il 2,5%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al New York Stock Exchange (dati delle 12:00) con rispettivi
volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti cliccando
sul simbolo dei singoli titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

SBC

SBC Communications 

13,269,800

45.875

-7.438

-13.95%

CPQ

Compaq Computer 

10,032,500

17.060

+0.660

+4.02%

LU

Lucent Technologies 

9,422,400

18.063

+0.500

+2.85%

PFE

Pfizer

9,303,600

47.438

+0.938

+2.02%

C

Citigroup

9,295,400

50.188

+0.813

+1.65%

NT

Nortel Networks

8,716,500

36.813

+0.500

+1.38%

AOL

America Online

8,091,100

43.800

+1.560

+3.69%

EMC

EMC 

7,788,100

69.500

+3.688

+5.60%

SLR

Solectron 

7,470,400

32.100

+5.380

+20.13%

MOT

Motorola 

7,090,900

20.750

+1.500

+7.79%

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al Nasdaq (dati delle 12:00) con rispettivi volumi, prezzi e
variazioni percentuali (verificare aggiornamenti cliccando sul simbolo dei
singoli titoli)
:

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

(in $)

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

CSCO

Cisco Systems

46,027,400

44.750

+1.813

+4.22%

SUNW

Sun Microsystems

34,539,000

29.875

+1.313

+4.60%

MSFT

Microsoft 

25,665,800

46.813

-1.000

-2.09%

ORCL

Oracle

23,565,000

33.000

+1.000

+3.13%

WCOM

WorldCom

23,266,300

17.125

+0.625

+3.79%

INTC

Intel

22,317,300

35.375

+2.125

+6.39%

DLTR

Dollar Tree Stores

17,932,800

18.938

-17.438

-47.94%

CIEN

CIENA

16,151,000

80.625

-15.750

-16.34%

DELL

Dell Computer

14,872,800

19.375

-0.125

-0.64%

JDSU

JDS Uniphase

13,161,900

59.625

+0.438

+0.74%