WALL STREET APRE POSITIVA

8 Novembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Avvio in rialzo per le Borse USA. A incidere, diversi fattori, tra cui il taglio ai tassi da parte della BCE, utili positivi e dati economici migliori delle attese.

Verificare agigornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Reazione frizzante dei mercati alla manovra della Banca Centrale Europea , che, seguendo la mossa aggressiva della Fed di martedi’, per dare uno slancio all’economia ha abbassato dello 0,50% i tassi di interesse della zona euro, che scendono così al 3,25%.

L’entita’ del taglio era stata prevista dagli analisti interpellati da WallStreetItalia alla vigilia delle dichiarazioni, mentre le stime di mercato scommettevano su una riduzione dello 0,25%.

Sul fronte macroeconomico, il numero dei nuovi sussidi di disoccupazione e’ sceso la scorsa settimana di 46.000 unita’ a 450.000, rispetto ai 496.000 della settimana precedente.

Gli analisti avevano previsto un calo dei nuovi sussidi a 500.000 unita’.

I prezzi alle importazioni negli Stati Uniti hanno registrato un calo del 2,4% nel mese di ottobre; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Lavoro Usa.
In settembre il dato aveva registrato un aumento rivisto dello 0,1%.

Notizie confortanti dal settore grandi magazzini. Ogni mese, i principali dettaglianti annunciano come sono andate le vendite. I dati comunicati oggi, relativi ad ottobre, si sono rivelati particolarmente positivi.

Buoni annunci anche dal settore semiconduttori.
L’Associazione dell’Industria (Semiconductor Industry Association) prevede che il calo attuale delle vendite dei chip – il peggiore nella storia del settore – si trasformera’ l’anno prossimo in una crescita mondiale vicina al 6%.

Inoltre, lAssociazione, che rappresenta la maggior parte dei produttori di chip, sostiene che il settore vivra’ una completa ripresa nel 2003. Per il 2003 e il 2004 la SIA prevede infatti una crescita annua del 21%.

Sul fronte degli utili, la societa’ di servizi per banda larga XO Communications (XOXO – Nasdaq) ha registrato per il terzo trimestre dell’anno una perdita netta di $50,8 milioni, o 12 centesimi per azione. Il risultato, pero’ e’ migliore delle previsioni.

Sul fronte delle acquisizione, due importanti notizie.

Procter & Gamble (PG -Nyse) ha dichiarato di aver ricevuto l’approvazione dal dipartimento di Giustizia per acquistare la divisione Clairol da Bristol-Myers Squibb (BMY -Nyse).

Il consiglio di amministrazione di Dynegy (DYN -Nyse) ha confermato che la societa’ e’ molto vicina all’acquisizione del colosso energetico Enron (ENE -Nyse).

EMC (EMC -Nyse) e Compaq Computer (CPQ -Nyse) hanno comunicato di essere vicine a un accordo che implementera’ i loro sistemi di immagazzinaggio dei dati.

L’accordo permettera’a entrambe le societa’ di fornire ai clienti prodotti piu’ efficienti e convenienti.

Per avere piu’ dettagli sui TITOLI CALDI che stanno movimentando la sessione odierna clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito! E’ in offerta speciale fino al 30 novembre!