WALL STREET APRE POSITIVA DOPO DATI ECONOMICI

1 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street apre positiva dopo i confortanti dati relativi alla disoccupazione nel mese di maggio.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Secondo il dipartimento del lavoro americano, il tasso di disoccupazione USA si e’ attestato in maggio al 4,4%, in ribasso rispetto ad aprile.

Il dato e’ risultato migliore delle aspettative. Un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Dow Jones insieme al canale televisivo finanziario CNBC tra gli economisti di Wall Street aveva anticipato una crescita del dato al 4,6%. In aprile la disoccupazione si era attestata al 4,5%.

Nel mese di maggio sono stati persi 19.000 posti di lavoro, dopo una riduzione di 182.000 in aprile. Per il mese appena concluso gli economisti si attendevano un taglio di 25.000 posti di lavoro.

Il rapporto sul mercato del lavoro mostra inoltre che in maggio le paghe medie orarie sono cresciute dello 0,3%, al di sotto dello 0,4% registrato il mese precedente.

Il dato positivo giunto dal fronte del mercato del lavoro si aggiunge alla notizia arrivata nella serata di giovedi’ da Novellus Novellus Systems Inc (NVLS – Nasdaq), produttore di componenti per i semiconduttori.

La compagnia ha annunciato che rispetterà le stime per il trimestre che si concluderà a giugno, nonostante le difficoltà del settore.

A queste notizie fanno da contraltare alcune comunicazioni giunte dal fronte high tech come quelle diffuse da Extended Systems Novellus Systems Inc (XTND – Nasdaq) ha comunicato la riduzione del 15% del personale dopo la previsione di perdita di 20-26 centesimi per il quarto trimestre.

Giovedi’ sera era stata invece la volta di Altera Corp. Novellus Systems Inc (ALTR – Nasdaq) che a mercati chiusi ha detto che le proprie vendite nel 2001 caleranno più del previsto.

Mentre StMicroelectronics Novellus Systems Inc (STM – Nyse) ha detto di aver tagliato le previsioni del capitale da investire per il 2001 del 21% dai $1.9 miliardi a $1.5 miliardi.
La compagnia ha, inoltre, detto che ha in progetto il trasferimento della produzione dei “wafer” (supporti dei semiconduttori) dalla fabbrica di Ottawa in Canada.

La compagnia italo francese ha giustificato la riduzione degli investimenti con il rallentamento del mercato dei semiconduttori.

Insomma, malgrado i dati sulla disoccupaqzione abbiano contribuito a dare una schiarita alla confusa situazione economica statunitense, secondo Thomas Angers di Glenmede Trust Co.
“ci sono ancora cattive notizie relative ai dati aziendali che dovranno ancora venir fuori”.

Significativo il commento di Subodh Kumar, investment strategist di CIBC World Markets Inc:
“Siamo in una fase di transizione dove le notizie migliori sull’economia e sugli utili avranno un effetto molto piu’ benefico dei tagli dei tassi d’interesse fatti dalla Federal Reserve”.

Tuttavia a dare un’indicazione precisa quest’oggi ci pensera’ il NAPM previsto per le ore 10.00 (le 16.00 ora italiana).