WALL STREET APRE INCERTA SU HIGH TECH

25 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Apertura incerta per i mercati americani nonostante le buone notizie provenienti dal fronte degli utili e da quello macroeconomico. A pesare sembra ancora una volta il settore high tech.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina..

Mentre il dato relativo ai beni degli ordini durevoli e’ salito in marzo del 3% (al di sopra delle attese di mercato), un livello che suggerisce una prossima ripresa del settore manifatturiero dopo i continui cali degli scorsi mesi, il mercato ha anche assistito a un flusso di bilanci positivi a partire dalla tarda serata di martedi’.

A battere le attese sono state Verizon Communications (VZ – Nyse), Walt Disney & Co. (DIS – Nyse), BroadVision (BRVD – Nasdaq) e Amazon (AMZN – Nasdaq).

A gravare sui mercati sono invece i commenti negativi provenienti da Nikos Theodosopoulos, analista di UBS Warburg, riguardo al settore delle infrastrutture per le comunicazioni. Theodosopoulos ha infatti ridotto il rating di Cisco Systems (CSCO – Nasdaq), Nortel Networks (NT – Nyse) e Ciena (CIEN – Nasdaq) da ‘Buy’ a ‘Hold’.

In una nota spedita alla clientela, l’analista si dice piu’ preoccupato dell’andamento delle spese nel settore che di un rischio di ulteriori ribassi.