WALL STREET: APRE IN ROSSO SCHIACCIATA DA SOFTWARE

2 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Apertura col segno meno per le borse USA, sommerse dalla valanga di ‘downgrade’ caduta su tutto il comparto software, dopo l’allarme sugli utili del terzo trimestre lanciato ieri sera da Oracle.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina

Il mercato aspetta adesso con ansia l’intervento di Alan Greenspan di fronte alla Commissione Bilancio della Camera dei Rappresentanti USA.

Dall’audizione del governatore,la seconda di fronte alla Camera nel giro di soli tre giorni, il mercato attende quell’indicazione su un taglio anticipato dei tasi che potrebbe risollevare il morale degli investitori.

Sul fronte macroeconomico, l’attenzione e’ invece per il dato sulla fiducia dei consumatori, rilevato dall’Universita’ del Michigan, il cosiddetto ‘Michigan Sentiment’.

Martedi’ era stato reso noto il dato sulla fiducia dei consumatori del Conference Board di New York, sceso in febbraio a quota 106,8, rispetto a 115,7 di gennaio, il livello piu’ basso dal giugno 1996.