WALL STREET: APRE GUARDANDO ALL’HIGH TECH

14 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Apertura in positivo sulle borse newyorkesi per l’high tech. Gli investitori sembrano attrattati dai prezzi di occasione dei titoli del settore, dopo i forti ribassi delle ultime sedute.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Sul Nasdaq non sembra pesare ne il ‘profit warning’ lanciato questa mattina da JDS Uniphase, ne le notizie negative pubblicate dal Wall Street Journal su Microsoft.

Secondo l’autorevole quotidiano, il dipartimento di Giustizia americano starebbe indagando sulla partecipazione che la societa’ di Bill Gates detiene nella software house Corel.

Sul fronte macroeconomico, dopo l’intervento di Greenspan di fronte al Senato USA ieri, questa mattina il dipartimento del Commercio ha diffuso il dato sulle scorte di magazzino delle imprese in dicembre.

Nonostante le scorte siano cresciute in misura inferiore alle stime di Wall Street (+0,1% contro una prevsione di +0,2%), il mercato non ha avuto una reazione degna di nota.

Il dato mostra una fotografia vecchia del panorama economico americano, ma e’ importante per capire il comportamento delle societa’ rispetto al rallentamento registrato nell’economia.

Fino ad ora – e il dato di oggi lo conferma – le scorte di magazzino hanno continuato a crescere, anche se non al tasso allarmante normalmente associato alla recessione.