WALL STREET APRE CON UN RALLY PRESIDENZIALE

5 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

All’apertura delle contrattazioni a New York, tutti i principali indicatori delle borse americane sono in forte rialzo. I mercati, dopo le sentenze di ieri, danno per scontato che il repubblicano Bush sara’ il 43mo presidente degli Stati Uniti.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Come gia’ evidenziato dagli scambi che precedono l’apertura ufficiale delle contrattazioni, guadagnano i titoli delle societa’ che potrebbero risultare favorite dall’amministrazione Bush.

Gli analisti ritengono infatti che la sua amministrazione sarebbe piu’ orientata a limitare l’intervento del governo nell’area business.

Tra le societa’ interessate, l’industria del tabacco, quella farmaceutica e Microsoft, che con l’antitrust degli Stati Uniti ha ancora una partita aperta: la sentenza di primo grado ha deciso che la societa’ deve essere smembrata in due aziende indipendenti.

L’effetto positivo sulla piu’ grande softwarehouse del mondo si riflette su tutto il comparto tecnologico, che fa balzare il tabellone elettronico del Nasdaq in rialzo di quasi 100 punti gia’ dopo i primi scambi.