WALL STREET: APERTURA PIATTA, PREOCCUPA IL GREGGIO

14 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta in leggero rialzo per i mercati americani dopo che, nella settimana appena trascorsa, il Dow Jones ha raggiunto il massimo degli ultimi tre mesi e il petrolio e’ sceso ai minimi di cinque. Il Dow e’ in rialzo dello 0.03% a 10688, l’S&P500 dello 0.07% a 1235, il Nasdaq segna +0.05% a 2203. Sui mercati prevale comunque una certa cautela, in attesa di segnali importanti che potrebbero fungere da catalizzatore sui listini.

Buone notizie sono giunte in mattinata dal comparto societario, in ambito di mergers & acquisitions. Il colosso cartaceo Georgia-Pacific ha accettato la proposta per essere acquisito dalla conglomerata industriale Koch Industries. L’affare valuutato circa 13.2 miliardi, rendera’ Georgia Pacific una sussidiaria di Koch. Il titolo GP e’ in progresso di circa il 38%.

Sotto i riflettori anche Constellation Energy Group, che potrebbe essere oggetto di takeover da parte di un gruppo britannico che ha valutato l’azienda intorno ai 2.25 miliardi di sterline.

Notizie positive anche dal fronte degli utili. In mattinata il colosso retail Wal-Mart ha annunciato risultati trimestrali superiori alle aspettative degli analisti, grazie alla forte domanda per articoli scolastici. WMT segna un progresso dello 0.82%.

Alcune preoccupazioni arrivano dal comparto energetico. Dopo essere sceso ai minimi dal mese di luglio, il greggio e’ rimbalzato oltre i $58 al barile. In questo momento il contratto futures con scadenza dicembre segna un progresso di 62 centesimi a quota $58.15, dato lo spostamento degli operatori sulla possibile crescita della domanda in corrispondenza dell’inizio della stagione invernale.

A frenare gli acquisti sui mercati sono anche i numerosi downgrade emesis su importanti aziende come Hewlett-Packard (HPQ), Motorola (MOT), Micron (MU), Kohl’s (KSS), e State Street (STT).

Ricordiamo che alle 16:10 oRa italiana, il presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, terra’ un intervento sull’attuale situazione economica al Banco de Mexico, in una conferenza video. In particolare, Greenspan prendera’ in esame il deficit della bilancia commerciale Usa, schizzato ad un nuovo record nel mese di settembre.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.56% contro il 4.54% di venerdi’. L’oro cede $1.10 centesimi a $468.30 all’oncia e l’euro viene scambiato a quota 1.1700 contro il dollaro.