Società

WALL STREET: APERTURA NEL SEGNO DELLE VENDITE

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Ancora vendite sull’azionario Usa sulla scia della debolezza dei mercati azionari asiatici e del sell-off globale. Il Dow Jones scende dello 0.48% a 12056, l’S&P500 dello 0.51% a 1380, il Nasdaq perde lo 0.91% a 2346.

Il nervosismo resta anche perche’ i mercati mondiali (fonte: Bloomberg.com) la scorsa settimana hanno bruciato $1.8 trilioni (1.800 miliardi) in valore. Si riduce sempre di piu’ l’appetito degli investitori per investimenti a rischio che erano in voga fino a 2 settimane fa (carry trades: clicca su Target News).

L’indice giapponese Nikkei e’ arretrato del 3.34%, la peggiore performance in una seduta degli ultimi 9 mesi e nuovo minimo del 2007. A Hong Kong l’indice Hang Seng ha subito un altro pesante calo (-4.0%: clicca su NUOVO SCIVOLONE IN ASIA DOPO FIDUCIA CONSUMATORI USA), mentre in Europa il ribasso medio tocca nel pomeriggio il 2%. Lo yen continua ad apprezzarsi nei confronti del dollaro, volando ai migliori livelli di tre mesi rispetto al biglietto verde e sollevando non poche preoccupazioni sui carry trade, abbandonati in massa dai capitali piu’ speculativi.

Sul fronte macro in giornata e’ atteso un solo dato, relativo all’indice ISM non manifatturiero; la previsione e’ di un calo a 57.5 punti dai 59 del mese precedente.

Per la cronaca societaria, in netto ribasso la societa’ di servizi finanziari New Century Financial ([[NEW]]), gia’ in difficolta’ per via dei prestiti legati ai mutui immobiliari, che sara’ chiamata in giudizio per truffa dal governo Usa. Il titolo e’ in calo nei primi minuti di circa -50%.

Tira una brutta aria anche per HSBC Holdings ([[HBC]]) che ha appostato in bilancio fondi per $10.6 miliardi per fronteggiare perdite future sui mutui immobiliari insolvibili e/o a rischio; inoltre ci sono stati downgrades di varie banche per Countrywide Financial ([[CFC]]), che lavora nel settore dei mutui immobiliari elargiti a persone con poca o nessuna solvibilita’ finanziaria (clicca su Titoli Caldi).

Nel comparto hi-tech pesante la societa’ di infrastrutture network Research In Motion ([[RIMM]]) (produttrice del palmare BlackBerry), a causa di alcuni problemi contabili legati all’assegnazione delle stock option che potrebbero causare una revisione dei risultati fiscali degli ultimi 3 anni.

QUI SU WALL STREET ITALIA TROVI LE QUOTAZIONI IN TEMPO REALE E IL BOOK A 15 LIVELLI DI TUTTE LE AZIONI AMERICANE. CLICCA SU TotalView ALL’INTERNO DI INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il greggio arretra di $1.03 a 60.61 al barile. Sul valutario l’euro e’ in ribasso rispetto al dollaro a quota 1.3084. L’oro arretra di $4.50 a $639.60 l’oncia. In rialzo i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.48%.