WALL STREET: APERTURA
A MARCIA INDIETRO

9 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Si sgonfia il super-rally degli indici Usa dopo le condizioni di ipercomprato del breve termine.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

A pesare sui mercati sono le preoccupazioni sul rallentamento della crescita economica, evidenziato dagli ultimi dati macro, e sulla ripresa dei profitti delle aziende.

A livello macroeconomico, prima dell’apertura e’ stato comunicato il dato sulla produttivita’ del secondo trimestre. Nonostante l’indicatore sia risultato migliore delle stime, la crescita registrata e’ la piu’ bassa dal secondo trimestre 2001.

Secondo il Wall Street Journal, nonostante il rallentamento della ripresa economica evidenziato dagli ultimi dati macro, e’ improbabile che la Federal Reserve tagli i tassi nel meeting di martedi’ 13 agosto. Diversa l’opinione della banca d’affari Morgan Stanley, secondo cui martedi’ Greenspan tagliera’ di 0,50%.

Sul fronte dei profitti societari, da segnalare le brutte notizie provenienti dalla societa’ di archiviazione dati Emulex (ELX – Nyse), che ha tagliato le stime sul fatturato. Sul titolo, che cede ben il 28%, affossando il settore (da segnalare i ribassi di Brocade Communications, McData e EMC), si e’ abbattuta la scure di Goldman Sachs.

Non accennano a diminuire, poi, le preoccupazioni per gli scandali della corporate America dopo le nuove rivelazioni sulle irregolarita’ contabili della societa’ di tlc WorldCom (WCOME – Nasdaq). E questa mattina il colosso informatico Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq) ha ammesso di aver concesso ad alcuni dirigenti prestiti per un totale di $6,4 milioni, $5,4 milioni dei quali non sono ancora stati restituiti. In particolare, Jonathan Schwartz, vice presidente di SUNW, deve restituire $4 milioni. E’ bufera anche sul colosso dei cellulari Motorola (MOT – Nyse). Secondo il Wall Street Journal, l’azienda sarebbe stata contattata dalla Securities and Exchange Commission e dal dipartimento di Giustizia Usa in merito a transazioni sospette con la societa’ via cavo Adelphia, gia’ nel mirino delle autorita’.

Ma non ci sono solo notizie negative. La banca d’affari Merrill Lynch ha alzato le stime sui risultati del produttore di pc Dell Computer (DELL – Nasdaq). L’azienda guidata da Michael Dell continua quindi a convincere gli analisti.

SoundView Tech non crede che il colosso del software Oracle (ORCL – Nasdaq) deludera’ le attese sui risultati del primo trimestre fiscale. Il broker riconosce pero’ le difficolta’ attraversate dal settore in questo momento.

Per avere tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.