WALL STREET ANCORA SU, DOW JONES AGGIORNA RECORD

7 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street procede in leggero rialzo a meta’ seduta. All’ottimismo derivante dalle nuove operazioni di fusioni ed acquisizioni societarie si contrappone la cautela dettata dall’attesa per la decisione sui tassi da parte della Fed in settimana. Il Dow Jones avanza dello 0.34% a 13309, l’S&P500 dello 0.29% a 1509, il Nasdaq guadagna lo 0.15% a 2586.

Se l’indice industriale riuscira’ a conservare i guadagni fino alla fine della giornata eguagliera’ il record di maggiori sedute in rialzo (24 delle ultime 27) stabilito nel lontano 1927.

Nelle ultime settimane le numerose operazioni di fusioni ed acquisizioni societarie hanno rivestito un ruolo chiave nel trend rialzista dei listini. Dopo il comparto media, al centro delle attenzioni con la proposta di acquisto da parte di News Corp sulla Dow Jones e con le trattative su Reuters, ad occupare la scena in mattinata e’ il settore dei metalli, attraverso un mega merger del valore di $33 miliardi proposto dal colosso dell’alluminio Alcoa([[AA]]) alla rivale canadese Alcan ([[AL]]). Alcoa e’ intenzionata a sborsare $73.25 per azione, che rappresenta un premium del 32% rispetto al valore medio del titolo AL negli ultimi trenta giorni.

In discreto rialzo anche le azioni del gigante minerario Rio Tinto ([[RTP]]) sulle voci di una possibile acquisizione da parte di BHP Billiton. Bae Systems ha annunciato l’acquisto di Armor Holdings ([[AH]]) per un corrispettivo di $4.1 miliardi. Il titolo della societa’ attiva nel comparto della difesa sale del 4% circa.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

La settimana sara’ caratterizzata da una certa cautela comunque, in vista delle decisioni della Federal Reserve, della Banca Centrale Europea e della Bank of England sui tassi d’interesse. Nell’ultimo periodo l’inflazione ha dato alcuni segnali di cedimento ma l’impressione e’ che Bernanke & Co. non siano ancora pronti per il tanto atteso taglio al costo del denaro, che potrebbe invece arrivare durante la stagione estiva.

A livello settoriale si distinguono in positivo i comparti alluminio +6.6%, acciaio +1.8%, minerario +1.4%; sotto maggiore pressione, invece, i settori dei servizi di consulenza, retail Internet e Casino’. Il volume scambiato e’ inferiore alla media. Sul Nyse hanno cambiato mano fino a questo momento 480 milioni di azioni (contro la media di 622 mln) sul Nasdaq 669 milioni di azioni (contro 877 mln).

Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI