Wall Street alla fine strappa il segno più

5 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Alla fine riesce a strappare il segno più la borsa di Wall Street dopo la seduta di ieri che ha oscillato fra denaro e lettera. Dal fronte macro, i dati della giornata di ieri sono stati in chiaroscuro. Sono diminuite al di sotto delle attese le richieste di sussidio alla disoccupazione settimanali, mentre la produttività del settore non agricolo USA nel 4° trimestre del 2009 è stata rivista al rialzo dal +6,9%. A far sbandare la borsa americana, ci ha pensato per un momento il dato sulla vendita di case pendenti del mese di gennaio risultate in discesa del 7,6%. In salita dell’1,7% gli ordini manufatturieri americani. Il dato, che è stato comunicato dal Department of Commerce del Bureau of the Census degli Stati Uniti, è risultato peggiore delle attese del mercato che lo aveva previsto a +2,5%. Il Dow Jones mostra un rialzo dello 0,46% a 10444,14 punti, l’S&P500 un incremento dello 0,37% a 1122,97 punti ed il Nasdaq una plusvalenza dello 0,51% a quota 2282,6.