WALL STREET AFFONDA CON LA PAURA DELLA GUERRA

10 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura in forte calo per i mercati americani, depressi dall’acuirsi delle tensioni geopolitiche, con l’ipotesi di un attacco unilaterale USA contro l’Iraq che appare sempre piu’ probabile, e dalle preoccupazioni per la debolezza dell’economia.

Negli ultimi minuti di contrattazioni, al New York Stock Exchange e’ entrato in effetto il blocco degli ordini automatici di vendita, una misura per evitare gli eccessi di ribasso.

Il Dow Jones ha chiuso ai minimi dal 10 ottobre 2002, il Nasdaq al livello piu’ basso dal 17 ottobre 2002.

Ricordiamo che proprio tre anni fa, il 10 marzo 2000, l’indice hi-tech statunitense faceva registrare il massimo storico di 5.048,6 punti. Da allora ha perso quasi il 75%.

I DATI DI CHIUSURA


















































































































































































INDICI DI BORSA Ticker Valore Variaz %
Max 12
mesi
Min 12
mesi
Dif.(%) da max 12
mesi
Dif.(%) da min 12
mesi
Nasdaq IXIC 1278.37 -2.06 1946.2 1108.5 34.31% 15.33%
DJIA DJIA 7568.18 -2.22 10673.1 7197.49 29.09% 5.15%
S&P 500 SPX 807.48 -2.58 1173.89 768.63 31.21% 5.05%
Nasdaq 100 NDX 964.29 -2.28 1573.42 795.25 38.71% 21.26%
INDICI DI SETTORE
(a)
Ticker Valore Variaz %
Max 12
mesi
Min 12
mesi
Dif.(%) da max 12
mesi
Dif.(%) da min 12
mesi
Biotech BTK 316.67 -0.63 543.7 275.1 41.76% 15.11%
Energia DJ_ENE 178.98 -1.03 229.71 169.07 22.08% 5.86%
Petrolifero OIX 242.45 -1.35 337.99 235.14 28.27% 3.11%
Gas Naturale XNG 163.79 -1.62 201.14 105.53 18.57% 55.21%
Retail RLX 248.01 -2.00 345.6 243.8 28.24% 1.73%
Farmaceutico DRG 280.77 -2.16 392 237.7 28.38% 18.12%
Semiconduttori SOX 279.08 -2.38 641.9 209.4 56.52% 33.28%
Difesa DFX 128.99 -2.38 208.15 130.03 38.03% -0.80%
Software GSO 98.68 -2.38 180.83 77.63 45.43% 27.12%
Internet ECM 41.29 -2.43 58.65 29.2 29.60% 41.40%
Hardware GHA 155.46 -2.44 256.5 110.5 39.39% 40.69%
Finananziario DJ_FIN 132.65 -2.81 185.17 127.71 28.36% 3.87%
Networking NWX 137.42 -2.99 282.1 79.3 51.29% 73.29%
Oro-Argento XAU 64.94 -3.71 89.11 54.67 27.12% 18.79%
Wireless YLS 47.95 -4.00 79.71 31.26 39.84% 53.39%
Assicurazione DJ_INS 254.69 -4.10 378.84 260.08 32.77% -2.07%




















































































DATI
SUI MERCATI (b)
volume Nyse (*) 1212.57 VOLATILITA’/OPZIONI Valore
volume Nasdaq (*) 1102.19 Vix 37.85
volume Nasdaq 100
(*)
888.53 Vxn 47.03
volume DJIA (*) 215.92 Index put-call ratio 1.18
titoli Nyse in
rialzo
812 Equity put-call
ratio
0.85
titoli Nyse in
ribasso
2448 TREASURIES yield
titoli Nyse
invariati
155 scadenza a 5 anni 2.49%
titoli ai massimi-Nyse
(c)
66 scadenza a 10 anni 3.57%
titoli ai minimi-Nyse
(c)
244 scadenza a 30 anni 4.65%
titoli Nasdaq in rialzo
901 PETROLIO prezzo/barile
titoli Nasdaq in
ribasso
2302 Future Crude $37.27
titoli Nasdaq
invariati
236 VALUTE cambio
titoli ai massimi-Nasd
(c)
34 Cambio Euro/Dollaro 1.104
titoli ai minimi-Nasd
(c)
125 Cambio Dollaro/Yen 116.96

ELABORAZIONE DATI A CURA DELL’UFFICIO STUDI DI
WALLSTREETITALIA





LEGENDA:
(a) gli indici di settore sono ordinati in
base alla performance giornaliera
(b) le quotazioni sono rilevate al momento
della chiusura dei mercati di riferimento
(16:00 – 22:00 ora
italiana)
(*) milioni di pezzi scambiati
(c) il valore si riferisce al
numero di titoli scambiati sul Nyse e sul Nasdaq
che hanno raggiunto i
nuovi massimi e minimi degli ultimi 12 mesi nella seduta odierna








































CONTRATTI FUTURE SU SADDAM HUSSEIN
Scadenza Chiusura Variaz % Volumi
31 MARZO 2003 25 -4 34900
30 APRILE 2003 77 +3 9061
31 MAGGIO 2003 85 0 4993
30 GIUGNO 2003 88 0 20100
Come si leggono i future su Saddam?


IL COMMENTO DELLA SEDUTA

Per quanto riguarda la crisi irachena, evento clou della settimana e’ la riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, prevista per domani. La conferma che Russia e Francia metteranno il veto a una seconda risoluzione contro Baghdad ha rafforzato la convinzione che gli Stati Uniti lanceranno un attacco a breve. Ricordiamo che venerdi’, dopo l’ennesimo rapporto del capo degli ispettori, Hans Blix, USA, Gran Bretagna e Spagna hanno lanciato un ultimatum a Saddam Hussein, ingiungendogli di disarmarsi completamente entro il 17 marzo o prepararsi alla guerra.

Ha contribuito ad alimentare le tensioni geopolitiche il lancio, da parte della Corea del Nord, di un altro missile terra-mare nel Mar del Giappone.

Sul fronte macroeconomico, alla luce della corsa dei prezzi del petrolio, dei venti di guerra e dell’inverno molto piu’ rigido del previsto, gli economisti del Blue Chip Economic Indicators hanno rivisto al ribasso le stime di crescita sul prodotto interno lordo USA, che nel 2003 dovrebbe attestarsi al 2,6%.

Secondo alcuni operatori, la debolezza della congiuntura statunitense, evidenziata anche dal deludente rapporto sulla disoccupazione di febbraio comunicato venerdi’ scorso, potrebbe spingere la Federal Reserve a tagliare i tassi nella riunione del 18 marzo.

La prospettiva di un imminente conflitto USA-Iraq ha depresso le quotazioni del dollaro. L’euro si e’ cosi’ riportato su quota $1,1066, i minimi degli ultimi quattro anni, gia’ toccati nella seduta di venerdi’. La moneta americana paga il crescente nervosismo degli investitori, che nell’ormai consueta ottica di avversione al rischio appaiono sempre piu’ restii ad investire in asset statunitensi.

I venti di guerra hanno fatto balzare in avanti il prezzo dell’oro, bene rifugio per eccellenza.

Tra i singoli titoli, in picchiata la prima compagnia aerea statunitense, American Airlines, sull’onda dei timori per le ripercussioni che un conflitto avrebbe sull’industria dei viaggi e sui prezzi del petrolio. Male anche l’agenzia governativa specializzata nei mutui ipotecari Fannie Mae, dopo le dichiarazioni del presidente della Fed di St. Louis, William Poole, secondo cui un’eventuale bancarotta della societa’ potrebbe avere serie conseguenze per l’economia a stelle e strisce.

Per tutti i dettagli sui titoli che hanno movimentato la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.