WALL STREET ACCENTUA I GUADAGNI, NASDAQ +2,5%

18 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dalla chiusura dei mercati americani, l’indice Dow Jones accentua i guadagni e si porta al di sopra dell’importante soglia dei 10.700 punti, mentre il tabellone elettronico del Nasdaq si portain rialzo di quasi il 2,5%.

Verificare quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina.

Giornata positiva per il settore dei personal computer, spinto in rialzo dopo che il colosso informatico International Business Machines Corp. (IBM – Nyse), che ha chiuso l’ultimo trimestre dell’anno con utili al di sopra delle aspettative, ha annunciato di essere ottimista sull’intero anno 2001 grazie alle ottime performance attese in Asia ed Europa.

Il settore sembra inoltre beneficiare dei rialzi di Apple Computer (AAPL – Nasdaq) che, nonostante i risultati di bilancio deludenti, ha fatto sapere di prevedere il ritorno alla profittabilita’ entro il prossimo trimestre.

Gli investitori attendono adesso i risultati di bilancio di Microsoft Corp. (MSFT – Nasdaq), la piu’ grande softwarehouse del mondo, attesi per questa sera alla chiusura dei mercati. (Vedi anche Microsoft: utili tra ottimismo e speculazione e Microsoft: analisi tecnica suggerisce scetticismo)

Non sono riusciti a frenare i mercati i ‘profit warning’ diffusi questa mattina da Caterpillar (CAT – Nyse) e Vignette (VIGN – Nasdaq), che hanno rivisto in negativo le stime su fatturato e utili relativi all’intero anno 2001.

Sul fronte macroeconomico, la spesa per edifici commerciali, strade e case negli Stati Uniti ha registrato nel mese di dicembre una crescita dello 0,3% nonostante un’economia in rallentamento; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Commercio Usa.
La crescita e’ molto superiore alle stime dei principali analisti, che si attendevano un calo pari al 3,6%.

Questi dati, se messi a confronto con le ultime cifre sulle vendite al dettaglio, suggeriscono che il rallentamento dell’economia Usa non e’ cosi’ drastico come paventato da molti.

Sui listini in generale mostrano una tendenza al rialzo il settore dell’hardware, semiconduttori, biotech, utility e farmaceutico.

Segno meno invece per il settore Internet, software, telecomunicazioni, petrolifero, gas naturale.