WALL ST. VOLA +4% CON PIANO BANCHE E DATO CASE

23 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

A meta’ giornata gli indici azionari americani proseguono tonici, in progresso di oltre il 4%. A guidare il rialzo sono i titoli finanziari, spinti dai dettagli sul piano salva banche annunciati in mattinata dal Segretario al Tesoro Timothy Geithner. Ad offrire supporto e’ anche il dato sorprendentemente positivo giunto dal mercato immobiliare, che ha evidenziato il maggior rialzo mensile delle vendite di case esistenti negli Usa a febbraio.

A beneficiare dell’annuncio sono in primo luogo i titoli del comparto finanziario: la vendita degli assets “cattivi” migliorera’ il bilancio di quegli istituti risucchiati dal ciclone “subprime”, responsabile del tremendo calo dell’azionario negli ultimi mesi che ha depresso il valore dei titoli quotati a livelli mai visti in precedenza.

Citigroup e Bank of America (le due grosse banche maggiormente esposte al rischio di nazionalizzazione) segnano rialzi vicini ai 15 punti percentuali, seguono Wells Fargo, JP Morgan e Morgan Stanley, in progresso del 12%-14%. Goldman Sachs avanza del 9%, cosi’ come lo spider settoriale XLF.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Alcuni analisti mettono pero’ in evidenza che al movimento odierno non coincide un altrettanto significativo spostamento del VIX (l’indice della volatilita’, ottimo indicatore dell’incertezza e del nervosismo degli investitori). “Continua a trattare a livelli superiori ai 40 punti, il che rappresenta ancora un valore nettamente superiore al periodo precedente lo scoppio della crisi” ha commentato Dan Greenhaus, analista di Miller Tabak.