WALL ST: SENTIMENT POSITIVO MA PREVALE LA CAUTELA

9 Novembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

La seduta di Wall Street e’ iniziata e si e’ conclusa con gli indici piatti. Il Dow Jones (-0.05%) e l’S&P500 (-0.07%) hanno chiuso invariati, rispettivamente a 10386 e 1164; il Nasdaq, un po’ piu’ vivace, ha guadagnato 0.20% a 2043.

Nonostante l’andamento incolore dei listini, il clima che si respira sui mercati americani appare certamente positivo. Il calo dei prezzi petroliferi, i progressi del mercato del lavoro e i segnali incoraggianti degli indicatori economici convergono a descrivere un quadro in generale favorevole ai listini azionari.

La vicinanza della riunione della Federal Riserve, tuttavia, ha frenato le decisioni di investimento. Ricordiamo che domani la Banca Centrale statunitense si riunira’ per decidere se e di quanto alzare i tassi d’interesse.

Gli operatori danno per scontato che il costo del denaro salira’ dello 0.25% a quota 20%. Ma le incertezze sui commenti che fara’ Alan Greenspan in riferimento allo stato della ripresa e all’andamento dell’inflazione suggeriscono che, per il momento, e’ meglio non sbilanciarsi.

Gli effetti delle decisioni del Fomc si faranno sentire, naturalmente, sul dollaro. Il calo registrato di recente dal biglietto verde solleva non preoccupazioni sui contraccolpi che potrebbero riceverne i mercati.

Se la debolezza del biglietto verde dovesse protrarsi per un periodo prolungato, le attivita’ denominate in dollari diverrebbero meno attraenti per gli investitori esteri, e cio’ avrebbe effetti depressivi sugli indici azionari. Il cambio con l’euro nel tardo pomeriggio a New York e’ $1.2895.

Passando agli utili societari, entrati oramai nella fase conclusiva della stagione, sono molto attesi i risultati trimestrali di Cisco Sistems. Il colosso delle infrastrutture network pubblichera’ il bilancio questa sera, dopo la chiusura delle borse. In calendario mercoledi’ ci sono gli utili della catena di bar Starbucks e giovedi’ sara’ la volta del colosso dei pc Dell Computer.

Tra i titoli cha hanno movimentato la seduta odierna, da segnalare il nuovo calo di Merck (-2.2%) e i progressi di Microsoft e Caterpillar. Questi ultimi hanno registrato la migliore performence tra i componenti del Dow Jones.
Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, hanno chiuso invariati i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni si e’ attestato al 4.22%. In progresso la quotazione dell’oro, che ha guadagnato $2.7 a $436.1 all’oncia. Il petrolio, infine, continua sulla via dei ribassi: il future di dicembre ha ceduto $1.72 a $47.37 al barile.