WALL ST PARTE BENE NEL GIORNO DEL SUPER THURSDAY

23 Gennaio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Avvio al rialzo per i mercati americani nel Super Thursday – giorno con piu’ utili trimestrali della stagione – sulla scia di una tornata di profitti sorprendentemente incoraggiante e di un dato leggermente migliore delle attese sui sussidi di disoccupazione settimanali.

Le borse americane provano dunque a rialzare la testa dopo ben cinque sedute di ribassi . Da segnalare che l’indice dei titoli industriali ha perso oltre 500 punti in cinque giorni, tornando abbondantemente sotto i livelli di chiusura del 31 dicembre scorso.

Tra gli annunci trimestrali che hanno risollevato il morale degli investitori, vanno segnalati quelli di numerosi gruppi hi-tech come il colosso dei semiconduttori Texas Instruments (TXN – Nyse), del colosso dell’archiviazione dati EMC (EMC – Nyse), del gruppo software Siebel Systems (SEBL – Nasdaq) e del gigante delle infrastrutture per tlc Qualcomm (QCOM – Nasdaq).

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

IL QUADRO DEGLI UTILI ANNUNCIATI TRA IERI E OGGI

Indicazioni incoraggianti

Texas Instruments (TXN – Nyse): il colosso dei semiconduttori ha battuto le stime sul quarto trimestre e prevede risultati migliori del consensus per il primo.

Siebel Systems (SEBL – Nasdaq): la societa’ di software nel quarto trimestre 2002 ha registrato utili pro forma e fatturato al di sopra delle attese. La banca d’affari ne ha subito alzato il giudizio da neutral a Outperform da Neutral.

Qualcomm (QCOM – Nasdaq):la societa’ di infrastrutture tlc ha riportato un utile proforma di 42 centesimi per azione, risultato che si e’ dimostrato ben 4 centesimi superiore alle stime. Sopra le attese anche il fatturato. Per il secondo trimestre la societa’ prevede di registrare un utile al di sopra del consensus attuale. Molto positive anche le previsioni della societa’ sugli utili del 2003, comprese tra $1,34-$1,39 (consensus $1,24).

Agere (AGRA – Nasdaq):
La societa’ di software ha battuto le stime.

Schering-Plough (SGP – Nyse): la societa’ farmaceutica nel quarto trimestre ha riportato utili leggermente al di sopra delle attese e fatturato in linea.

Indicazioni poco confortanti o negative

Caterpillar (CAT – Nyse): il colosso dei macchinari industriali e blue chip del Dow Jones ha battuto le stime ma ha formulato previsioni deludenti per il 2003. Per tale anno il gruppo potrebbe registrare un calo del 5% sugli utili rispetto al 2002.

McDonald’s (MCD – Nyse): il colosso dei fast food e blue chip del Dow Jones ha annunciato la prima perdita netta trimestrale della sua storia.

Eli Lilly (LLY – Nyse): la casa farmaceutica nel quarto trimestre ha riportato utili netti in aumento del 28% e in linea con le stime. Leggermente sotto le stime il fatturato. Per il primo trimestre 2003 la societa’ si aspetta EPS leggermente al di sotto del consensus di mercato. In linea le previsioni sul 2003.

BellSouth (BLS – Nyse): l’operatore telefonico ha riportato un utile pro forma leggermente al di sotto delle stime.

Network Associates (NET – Nyse): la societa’ di software nel quarto trimestre 2002 ha riportato utili pro forma superiori alle previsioni. Al di sotto delle attese il fatturato.
Al di sotto del consensus le previsioni per il primo trimestre. In linea invece quelle per il 2003. Subito dopo l’annuncio della trimestrale Bank of America ha tagliato il giudizio sul titolo da buy a neutral.

AT&T (T – Nyse): la maggiore società statunitense di telefonia di lunga distanza, ha dichiarato perdite nel quarto trimestre dalle attività in essere di 611 milioni di dollari, in seguito alla svalutazione di partnership in Sudamerica e nel settore Internet. La perdita di 79 cents per azione nel trimestre si raffronta con il rosso di 31 cents del pari periodo dell’anno precedente. Le vendite – ha anche detto la società – sono scese dell’8,9%, a 9,29 miliardi di dollari, dai precednti 10,2 miliardi.

Tra le notizie societarie positive

Lucent Technologies (LU – Nyse) Alla luce dei risultati trimestrali di ieri mattina ) la banca d’affari Merrill Lynch ha alzato il rating sul titolo della societa’ di infrastrutture tlc a Buy da Neutral.

Spunti misti per il settore brokeraggio

Morgan Stanley (MDW – Nyse) La banca d’affari Goldman Sachs ha alzato il rating sul gruppo da In-Line a Outperform mentre ha abbassato il giudizio su Merrill Lynch (MER – Nyse) da Outperform a In-Line. Goldman ritiene che mentre MWD ha ancora margini per ridurre i costi ed e’ tra le aziende meglio posizionate per trarre benefici dalla ripresa del comparto, MER non ha ancora grosse possibilita’ di tagliare ulteriormente i costi e si trova ad affrontare prospettive deboli. Goldman ha tagliato le stime sugli utili del 2003 di Merrill da $3,40 a $3,05 per azione.

Da segnalare

AOL Time Warner (AOL – Nyse): Il colosso multimediale sta cercando di vendere la sua divisione di editoria al fine di ripagare una parte del pesante debito assunto con l’acquisto di AOL da parte di Time Warner. La notizia e’ stata riportata dal New York Times. In base alle stime degli esperti, la vendita della divisione potrebbe portare nelle casse dell’azienda circa $320 milioni, una cifra vicina al suo fatturato annuale.

Nokia (NOK – Nyse): il produttore di cellulari ha annunciato l’intenzione di avviare un’operazione di “buyback”, che dovrebbe interessare 225 milioni di azioni, pari al 4,7% del capitale. Il progetto dovrebbe essere discusso nella prossima riunione dei direttori, in data 27 marzo. Nokia proporra’ anche un dividendo di 28 euro.

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.