WALL ST PARTE BENE,
ATTESA PER MACROECONOMIA

30 Dicembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street da’ avvio alla prima seduta della settimana tentando il recupero, nell’attesa dei dati relativi alla vendita di case esistenti e al Chicago Pmi che saranno comunicati alle ore 16 (le 10:00 ora di New York).

L’acuirsi delle tensioni internazionali continua invece a provocare la debolezza del dollaro e il rialzo del petrolio.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Sotto i riflettori la buona performance dei semiconduttori, dopo l’annuncio diffuso dalla Semiconductor Industry Association (SIA).

L’associazione ha dichiarato che nel mese di novembre le vendite globali dei chip hanno messo a segno una crescita dell’1,3% , a quota $12,68 milioni. E sebbene la banca d’affari Credit Suisse First Boston si sia dimostrata scettica sul risultato, i semiconduttori hanno accolto la notizia con favore.

Notizie confortanti anche dal settore retail, dopo che il colosso del comparto
Wal-Mart (WMT – Nyse) ha confermato le stime. La banca d’affari Bear Stearns ha dichiarato inoltre di essere fiduciosa sulle vendite comparate di WMT e di altri gruppi del settore, tra cui J.C. Penney (JCP – Nyse). Meno rosee le previsioni per altri retail, quali Target (TGT – Nyse) e Federated Department (FD – Nyse). La stessa Wal-Mart (WMT – Nyse) ha dichiarato che le vendite comparate relative al periodo novembre-dicembre registreranno una flessione del 4,5%

Tra i titoli, occhio a Exxon-Mobil (XOM – Nyse), che continua a beneficiare della crescita del prezzo del petrolio. Bene anche eBay (EBAY – Nasdaq), dopo i giudizi confortanti di Deutsche Securities e J.P. Morgan.

Buone notizie per il colosso automobilistico General Motors (GM – Nyse). Un articolo del Financial Times ha comunicato che la societa’ avrebbe risparmiato circa $1,5 miliardi grazie al suo sistema di produzione.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.