WALL ST: NEWS CONTRASTATE AVANZA SOLO IL NASDAQ

16 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

I listini azionari si avvicinano al giro di boa incerti tra denaro e lettera (controlla la performance in tempo reale), nel giorno della presentazione di risultati convincenti da parte di JP Morgan e Nokia e dopo segnali confortanti giunti dal mercato del lavoro. Tuttavia sui listini grava la notizia della maggiore bancarotta dell’industria immobiliare nella storia del Paese. General Growth Properties, la seconda azienda proprietaria di centri commerciali degli Stati Uniti, ha fatto ricorso al “Chapter 11” di protezione dai creditori.

Se da un lato l’aggiornamento sui sussidi di disoccupazione, da cui e’ emerso un calo delle richieste settimanali, e’ stato recepito positivamente dagli investitori, lo stesso discorso non vale per i dati in arrivo dal mercato immobiliare, che hanno mostrato una contrazione dei nuovi cantieri edili e delle licenze di costruzione, scivolate sui minimi assoluti. Il dato, segnale del fatto che l’economia naviga ancora in cattive acque, ha depresso sin dalle prime battute i titoli dei costruttori immobiliari.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Migliori delle attese invece le trimestrali di JP Morgan e Nokia, anche se entrambe hanno registrato utili in calo. Il titolo della banca e’ tuttavia una delle rare note positive all’interno del comparto finanziario. L’indice di riferimento del settore XLF scambia in rosso.

Ben intonata l’azione del produttore finlandese di cellulari che, con un calo dell’82% dei profitti dovuto ad un forte rallentamento delle vendite, e’ riuscito comunque a rispettare il consensus del mercato. Il titolo guadagna quasi il 10%. In seguito alle notizie relative al potenziale fallimento dell’accordo con IBM, i titoli Sun Microsistems cedono terreno. Andamento opposto invece per il colosso informatico, che mette a segno rialzi di oltre due punti percentuali.

Ad attirare l’attenzione del mercato e’ anche il debutto in Borsa di un’azienda specializzata in materiale didattico per l’apprendimento delle lingue straniere. Secondo Scott Sweet, senior managing partner di IPO Boutique “potrebbe finire per essere la migliore performance di un titolo al suo esordio da quando l’azienda di fertilizzanti Potash segno’ un rialzo del 58% al suo debutto l’aprile dell’anno scorso”.