WALL ST: NASDAQ OLTRE LA SOGLIA DEI 2.200 PUNTI

17 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le buone notizie dal fronte aziendale di Hewlett Packard (HWP – Nyse) e Ciena (CIEN – Nasdaq) hanno posto le basi per un mini rally tecnologico.

Il Nasdaq rompe cosi’ gli indugi che da alcuni giorni producevano un saliscendi continuo, e riesce a sfondare la soglia dei 2.200 punti.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

La rottura della resistenza del tabellone elettronico si aggiunge cosi’ a quella degli 11.000 punti raggiunta ieri dal Dow Jones che non arrivava a chiudere a quel punteggio dal settembre 2000.

Il listino delle blue chip si avvicina ora alla soglia dei 11.200 punti.

Bisogna vedere ora quanto questa situazione di ottimismo durera’.

La fiducia sul Nasdaq e’ un sintomo di quanto la reazione avversa degli investitori dopo la riduzione della Federal Reserve di mezzo punto percentuale fosse in realta’ connessa alla paura di una prossima nonche’ infelice stagione degli utili aziendali.

Hewlett Packward ha chiuso il primo trimestre dell’anno (suo secondo fiscale) con un utile netto di $319 milioni, pari a $0,16 per azione.

Nello stesso periodo del 2000 gli utili netti erano di $935 milioni o $0,45 per azione.

Ciena ha chiuso il primo trimestre 2001, il suo secondo fiscale, con una perdita netta di $50,68 milioni, pari a $-0,17 per azione.

Nello stesso periodo dello scorso anno, il colosso delle fibre ottiche aveva registrato un utile netto di $18,40 milioni, o $0,07 per azione.

Atteso per questa mattina alle 10.00 il superindice economico.

Sui listini in generale stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore infrastrutture per le telecomunicazioni, chip, giocattoli, oro, intrattenimento, PC, software, carta, grande distribuzione.

In calo invece il settore assicurazioni sanitarie private, petrolifero

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore informatico:

Oracle (ORCL – Nasdaq), il secondo produttore di software al mondo, annuncia una ripresa della domanda per la fine del 2001 e conferma gli obiettivi di bilancio per il quarto trimestre fiscale, ossia utili piatti rispetto ai tre mesi precedenti. In borsa sta guadagnando quasi l’1%.
(Vedi Oracle: domanda in aumento per fine 2001 )

Nel settore telecomunicazioni:

Ciena (CIEN – Nasdaq) ha chiuso il primo trimestre 2001, il suo secondo fiscale, con una perdita netta di $50,68 milioni, pari a $-0,17 per azione. Nello stesso periodo dello scorso anno, il colosso delle fibre ottiche aveva registrato un utile netto di $18,40 milioni, o $0,07 per azione. Nelle contrattazioni conquista quasi il 2,5%.
(Vedi Utili: Ciena chiude primo trimestre in perdita )

Nel settore semiconduttori:

Intel Corp. (INTC – Nasdaq) e’ in rialzo di piu’ del 2,25% dopo l’annuncio di una nuova tecnologia per chip per telefonini e di un accordo con British Telecom (Vedi Chip: Nuova tecnologia di Intel per telefonini).

Nel settore media:

AOL Time Warner (AOL – Nyse) sale di piu’ dell’1,5% dopo aver
stimato che i costi di ristrutturazione conseguenti alla fusione saranno di circa $1 miliardo, la maggior parte dei quali sono dovuti ai licenziamenti portati a termine.
(Vedi AOL Time Warner: la fusione e’ costata $1 mld )

Nel settore finanziario:

Citigroup (C – Nyse), uno dei colossi finanziari parte dell’indice Dow Jones, ha annunciato oggi l’acquisizione di Grupo Financiero Banamex-Accival, la prima banca messicana. L’operazione avviene attraverso uno scambio azionario del valore di $12,5 miliardi. In borsa Ciena non subisce in questo momento grandi variazioni.