WALL ST: NASDAQ A TESTA ALTA CON ORACLE E DELL

di Redazione Wall Street Italia
12 Novembre 2002 16:27

Dopo un’apertura cautamente positiva il Nasdaq consolida i guadagni sostenuto da alcune alcune buone notizie provenienti da colossi come Oracle , Dell , Motorola e Vodafone .

Positivo, ma con minor slancio, il Dow Jones che soffre la debolezza di McDonald’s (MCD – Nyse) e dei finanziari dopo la notizia le banche d’affari JP Morgan (JPM – Nyse) e Bank One (ONE – Nyse) potrebbero essere colpite da una causa legale di $1 miliardo. Brutte notizie anche per Hewlett-Packard (HPQ – Nyse) anche se il titolo resiste bene.

E cosi’ dopo tre sedute consecutive di ribassi che hanno portato l’S&P 500 (SPX) a toccare il livello piu’ basso in quasi quattro settimane, le borse provano a rialzare la testa.

Tra gli operatori di mercato la sensazione e’ quella che il peggio per economia e profitti sia ormai alle spalle:

“L’economia americana sta toccando il fondo – ha dichiarato Geoff Paton, responsabile dei mercati azionari per U.S. equities at Abbey National Asset Managers. – non credo che gli indici sfonderanno al ribasso I minimi di ottobre”.
Paton ha inoltre dichiarato di aver recentemente acquistato titoli tecnologici come IBM.

“Tecnologici e telecom sembrano aver raggiunto il capolinea dell’autobus dei ribassi sui cui erano saliti nel marzo 2000” ha dichiarato all’agenzia Bloomberg Peter Sorrentino, gestore di fondi per Bartlett & Co.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Tra gli investitori rimane comunque una certa cautela sulla scia delle preoccupazioni per un imminente conflitto Usa-Iraq. Ad alimentare tali timori la notizia che il parlamento iracheno ha consigliato all’unanimita’ a Saddam di respingere le richieste della risoluzione ONU. Il prezzo del petrolio ha registrato un balzo in avanti dopo l’annuncio. Molti ritengono tuttavia che Saddam Hussein alla fine potrebbe decidere di ribaltare la decisione del parlamento e piegarsi a quanto stabilito dalle Nazioni Unite.

Intanto sul fronte valutario, l’euro rimane sotto la parita’ nei confronti del dollaro per la Quinta seduta consecutiva. C’e’ comunque chi guarda con favore a una debolezza del bilgietto verde ritenendola un vero e proprio ‘tonico’ per l’economia americana .

IL FRONTE SOCIETARIO

Le Buone notizie
software (GSO). A portare fiducia sul comparto, come sui mercati, in primo luogo Oracle (ORCL – Nasdaq) che prevede una svolta positiva nel 2003 dopo due anni difficili. Il gruppo si aspetta il ritorno di una buona crescita del fatturato. Buone notizie anche per BEA Systems (BEAS – Nyse), che mette a segno un rialzo di quasi il 3%, sulla scia dell dichiarazioni di SG Cowen.
hardware (GHA): buone notizie sia per IBM (IBM – Nyse). Per quanto riguarda DELL la banca d’affari J.P. Morgan ritiene che il colosso dei PC possa battere le stime sul fatturato e sull’utile per azione del terzo trimestre. Quanto a IBM la banca d’affari Goldman Sachs non crede che il colosso dei servizi informatici alla conferenza con gli analisti di mercoledi’ possa fare annunci tali da portare il mercato a rivedere al ribasso le previsioni per il 2003. Per Merrill Lynch il gigante dovrebbe sottolineare di essere in linea con le previsioni del trimestre.
wireless (YLS). Numerose le buone indicazioni per il settore: Motorola (MOT – Nyse)ha dichiarato che gli ordini del quarto trimestre si riveleranno in linea con le previsioni, Vodafone (VOD – Nyse) ha annunciato una trimestrale positiva e formulato previsioni positive, Qualcomm (QCOM – Nasdaq) ha annunciato che potrebbe realizzare un buy back di azioni per aumentare il suo dividendo.
retail (IRH): a portare il buon umore sul settore la trimestrale di JC Penney (JCP – Nyse) rivelatasi sopra le stime. JPM ha anche aumentato le previsioni sui risultati del quarto.
William Cos (WMB – Nyse): l’azienda del settore energetico ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la California (che dovrebbe dare nuovo ossigeno (leggi profitti) a WMB.
Bayer AG (BAY – Nyse): Merrill Lynch ha rivisto al rialzo il rating della societa’ farmaceutica da sell a neutral.
Kodak (EK – Nyse): il colosso fotografico ha annunciato tagli ai posti di lavoro. La societa’ si aspetta in questo modo di risparmiare un ammontare di $200 milioni e per questo gli investitori hanno accolto con favore la notizia.

Le ‘cattive”.

Hewlett-Packard (HPQ – Nyse): la banca d’affari JP Morgan ha tagliato le stime sull’esercizio 2003 del colosso informatico e blue chip del Dow Jones.

Mcdonald’s (MCD – Nyse): il titolo sconta ancora la minaccia arrivata ieri dall’agenzia di rating S&P di un possibile taglio del giudizio sul debito.
Flextronics (FLEX – Nyse) CIBC ha tagliato il rating della societa’ produttrice di componenti elettronici da sector outperform a sector perform, motivando la sua decisione con il recente rimbalzo dell’azione.
FedEx (FDX – Nyse) la banca d’affari Deutsche Bank ha rivisto al ribasso il rating sul corriere internazionale da ‘buy’ a ‘hold’ sulla base della valutazione.
JP Morgan (JPM – Nyse) e Bank One (ONE – Nyse) : Le due banche d’affari potrebbero essere colpite da una causa legale di $1 miliardo perche` accusati di inadempienza delle loro funzioni fiduciarie presso la National Cantury Financial Enterprises dove le banche hanno un ruolo di amminstrazione fiduciaria per conto di investitori in titoli obbligazionari.
settore auto (DJ_ATO): Secondo quanto riporta il Wall Street Journal i prezzi dei produttori di acciaio sono cresciuti tra il 5% e il 10% nei contratti a lungo termine con le case automobilistiche americane. Si tratterebbe nel primo aumento in sette anni. La notizia e’ positiva per l’industria dell’acciaio, ma negativa per le societa’ del comparto auto.

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.