WALL ST: L’S&P500 RIMANDA L’APPUNTAMENTO COL RECORD

22 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Seduta volatile e chisura poco distante dalla parita’ per gli indici azionari Usa. Il Dow Jones e’ arretrato di appena lo 0.02% a 13539, l’S&P500 dello 0.06% a 1524, bene il Nasdaq salito dello 0.36% a 2588. Anche oggi l’indice S&P500 ha brevemente sorpassato la barriera del record storico di chiusura di 1527.46 punti per poi ritracciare.

Gli operatori hanno preferito dunque non sbilanciarsi in vista di importanti dati macro che potrebbero offrire maggiori indicazioni sullo stato di salute dell’economia Usa. A tal proposito sara’ interessante seguire l’aggiornamento sugli ordini di beni durevoli (in calendario il prossimo giovedi’) che dovrebbe evidenziare la dinamica relativa alla spesa dei consumatori che, ricordiamo, conta per ben due terzi dell’intera attivita’ economica a stelle e strisce.

Anche oggi il motore alla base del cauto ottimismo e’ stato avviato dalle nuove operazioni di fusioni ed acquisizioni societarie. A polarizzare l’attenzione degli operatori in giornata e’ stato il comparto dei casino’: Tracinda, la societa’ d’investimento del miliardario Kirk Kerkorian, ha avviato le trattative per l’acquisto di due casino’ di Las Vegas (Bellagio Hotel e City Centre) di propieta’ del gruppo MGM Mirage ([[MGM]]). Il titolo e’ schizzato di oltre il 25% sulla notizia.

Normale la reazione positiva dell’intero comparto, con gli operatori alla ricerca di altre possibili aziende che potrebbero finire nel mirino di altri gruppi acquirenti. Boyd Gaming ([[BYD]]), Las Vegas Sands ([[LVS]]) e Isle of Capri ([[ISLE]]) hanno chiuso con rialzi superiori ai 5 punti percentuali.

Alcune note negative sono pero’ emerse dal settore retail. Pacifiic Sunwear ha comunicato vendite trimestrali superiori alle attese; in rialzo anche i numeri della societa’ di prodotti per l’ufficio Staples ([[SPLS]]), non abbastanza comunque da rispettare le attese degli analisti. Il titolo ha lascia sul terreno quasi il 3%. Preoccupante l’outlook offerto dalla societa’ d’abbigliamento American Eagle Outfitters ([[AEO]]) a causa del previsto rallentamento della spesa dei consumatori alle prese con i rialzi record della benzina.

Tra gli altri titoli, pressioni di vendita anche sul gruppo energetico Dynegy ([[DYN]]) a causa della decisione di Chevron ([[CVX]]) di liberarsi della quota ($96.9 milioni) investita precedentemente nell’azienda.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

L’assenza di dati sulla congiuntura Usa ha portato gli operatori a seguire con maggiore interesse le trattative tra il Segretario del Tesoro Usa Henry Paulson e i membri del governo cinese in visita a Washington. Nei giorni scorsi la Banca Centrale della Cina ha ampliato la banda di oscillazione dello yuan, nel tentativo di rendere piu’ flessibili le quotazioni della moneta interna per favorire la competitivita’ delle imprese e migliorare la gestione dei cambi.

Sugli altri mercati, a far tirare un sospiro di sollievo agli operatori e’ stato il ritracciamento del greggio dai recenti massimi. I futures con consegna giugno, al loro ultimo giorno di contrattazione, hanno chiuso in calo di $1.30 a $64.97 al barile; i contratti con scadenza luglio sono arretrati di $1.36 a $65.51.

Sul valutario l’euro ha chiuso in ribasso nei confronti del dollaro. Nel tardo pomeriggio di martedi’ a New York il cambio tra le due valute e’ di 1.3450. Sessione in rosso per l’oro. I futures con scadenza giugno sono arretrati di $3.90 a $659.90. In calo, infine, i titoli di Stato Usa. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.8310% dal 4.788% di lunedi’.Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI