WALL ST: INDICI IN RECUPERO, NASDAQ PASSA IN POSITIVO

22 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta in leggera lettera. Merrill Lynch ha alzato le stime su Micron Technology (MU). Il prezzo del greggio e’ in rialzo di $0.9 a $58.60 al barile

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in ribasso di 8 punti a 10812, Nasdaq e’ in denaro di 2 punti a 2244 e l’S&P500 e’ invariato a 1253.
Positive le performances dei settori semiconduttori, prodotti agricoli e tabacco; in ribasso invece acciaio, linee aeree e biotecnologia.
L’indice VIX si trova al livello di 11.14. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di -600. I volumi sul NYSE sono di 618 milioni di titoli scambiati.

L’indice Dow Jones ha chiuso a quota 10820 in un tempo molto rapido rispetto alle nostre aspettative. Dopo aver superato 10600 e poi 10700, ci ritroviamo ora a meno di 200 punti dall’importante livello di 11000. Vedremo dunque se il mercato sara’ in grado di continuare l’attuale trend rialzista, anche se alcune sessioni di pausa saranno salutari.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina, SWIR e’ in lettera di circa l’1%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Domani mattina, saranno pubblicati i dati macro sulle richieste di nuovi sussidi di disoccupazione, sul “sentiment” dell’Universita’ del Michigan, sull’indice “Help-Wanted” e sulle scorte di greggio.

POSIZIONI RIALZISTE:

LDIS (APERTA IL 12/9 A $6.99; CHIUSA IL 24/10 A $6.30; PERF –9.87%)

SWIR (APERTA IL 28/9 A $11.04; ATTUALE $12.92; PERF +17.03%)

SONS (APERTA IL 19/10 A $4.70; CHIUSA IL 8/11 A $4.99; PERF +6.17%)

MOT (APERTA IL 25/10 A $20.08; CHIUSA IL 3/11 A $23.18; PERF +11.44%)