WALL ST IN RIALZO: SPERANZA SU RIPRESA UTILI

17 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Giunti al giro di boa, gli indici Usa proseguono in buon rialzo, anche se sotto i massimi di giornata, con il Nasdaq che si posiziona sopra i 1.400 punti e con il Dow Jones che si e’ invece allontanato dagli 8.600 punti per via del ribasso della conglomerata industriale Honeywell (HON – Nyse) – che ha abbassato le stime sugli utili per il 2002 – e del passaggio in territorio negativo della banca d’affari J.P. Morgan (JPM – Nyse), la cui trimestrale, al di sotto delle attese, era stata inizialmente accolta con favore.

Diversamente da ieri, non e’ riuscito ad abbattere gli animi il discorso odierno del presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, che parlando oggi di fronte alla Commissione di servizi finanziari della Camera sulla politica monetaria, e’ tornato come martedi’ a bacchettare la corporate governance Usa, sottolineando che il sistema soffre dell’avidita’ contagiosa che ha attecchito in America negli anni 90. E a proposito di scandali contababili, il mercato per il momento non sembra risentire, se non in piccola parte, di alcuni rumor sulle pratiche contabili del colosso giapponese Sony (SNE – Nyse). Per avere tutti i dettagli clicca su WSI RUMORS, in INSIDER. Abbonati subito!

Il trend delle Borse rimane quindi positivo e i mercati americani, dopo i ribassi registrati martedi’ – il Dow Jones ieri ha chiuso in calo per la settima seduta consecutiva – provano dunque a mettere in secondo piano le preoccupazioni sugli scandali contabili e tornano a sorridere sulla scia degli utili e delle previsioni confortanti del gigante dei cellulari Motorola (MOT – Nyse) e soddisfatti della trimestrale del colosso dei semiconduttori Intel (INTC – Nasdaq).I risultati e le rivelazioni delle due aziende leader portano gli investitori a sperare per le vendite della seconda parte dell’anno per il settore high tech, nonostante l’evidente calo del settore Pc e della spesa delle aziende, come dimostrato dagli utili e dalle stime deludenti di Apple (AAPL – Nasdaq).

Il Dow, cosi’ come molti settori, beneficiano inoltre delle trimestrali confortanti di Citigroup (C – Nyse), Coca-Cola (KO – Nyse), United Technologies (UTX – Nyse) e Boeing (BA – Nyse).

Tra le societa’ S&P 500, buoni gli utili del In colosso automobilistico Ford Motor (F – Nyse) che ha messo a segno una trimestrale al di sopra delle previsioni.

Notizia positiva dell’ultima ora che aumenta la fiducia degli investitori, l’ottimismo di Sanford Bernstein sugli utili e sulle previsioni di Microsoft (MSFT – Nasdaq).

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Sui listini in generale, bene semiconduttori, networking, biotech, Internet, software, wireless, energia, finanziari. Debole oro, software e retail.

Ad aiutare i mercati e’ anche il recupero odierno del dollaro contro l’euro. La moneta europea e’ stata scambiata a $1,009, in calo rispetto ai messimi di martedi’.

Dopo la chiusura saranno annunciati gli utili del colosso informatico IBM (IBM – Nyse), della societa’ di palmari Handspring (HAND – Nasdaq), del gruppo biotecnologico IDEC Pharmaceutical (IDPH – Nasdaq), del colosso alimentare Kraft (KFT – Nyse) e della societa’ di software Siebel Systems (SEBL – Nasdaq)

INVESTITORI ATTENZIONE! Quattro grandi esperti intervistati dal quotidiano “New York Post” hanno espresso la loro fiducia sulla ripresa dell’azionario e dichiarato che i mercati sono ormai vicini al fondo.

I SETTORI E I TITOLI IN MOVIMENTO

Da segnalare il buon rialzo del colosso del tabacco e blue chip del Dow Jones Philip Morris (MO – Nyse) dopo che la banca d’affari Merrill Lynch ha indicato in un report che il gruppo potrebbe effettuare un buy back da $3,9 miliardi in azioni nella seconda meta’ dell’anno. Attesa per domani la trimestrale.

SEMICONDUTTORI (SOX) IN GUADAGNO

Nell’ultima ora, il comparto ha limato i rialzi a causa del forte calo di Teradyne (TER – Nyse) dopo la notizia che la perdita del terzo trimestre sara’ decisamente .
In forte crescita il colosso dei semiconduttori Intel (INTC – Nasdaq), la cui trimestrale, e’ stata accolta favorevolmente dagli investitori. I risultati si sono posizionati nella parte piu’ bassa del range stimato dagli analisti, il gruppo ha annunciato un taglio di 4.000 dipendenti e sottolineato che la ripresa economica non ha ancora tirato su i mercati, eppure i suoi profitti sono ancora piu’ del doppio rispetto al secondo trimestre del 2001. Intel ha aggiunto poi che si aspetta una leggera ripresa della domanda nella seconda meta’ del 2002.
Una nota positiva e’ arrivata sul settore anche dalla banca d’affari Bernstein che ha rivisto al rialzo il rating relativo ai chip da “underweight” a “market weight”, sottolineando che il comparto dovrebbe battere le stime formulate verso la fine del 2002.
Le azioni preferite da Bernstein sono ST Microelectronics (STM – Nyse), Taiwan Semiconductor (TSM – Nyse), Agere Systems (AGR.A – Nasdaq) e Novellus Systems (NVLS – Nasdaq)
Da segnalare il calo di Broadcom (BRCM – Nasdaq) dopo che la banca d’affari Lehman Brothers ha dichiarato che il gruppo potrebbe dover a ridurre le previsioni per il 2002.

SOFTWARE (GSO) IN RIALZO

A trainare il comparto il giudizio positivo di Sanford Bernstein su Microsoft (MSFT – Nasdaq). La banca d’affari raccomanda l’acquisto del titolo. Secondo il broker, battera’ le stime sul quarto trimestre fiscale 2002 e alzera’ le previsioni sui risultati dell’intero esercizio 2003.

INFRASTRUTTURE PER TLC, CELLULARI E WIRELESS (YLS) IN FORTE SALITA

A trainare i settori inc crescita, il colosso dei cellulari Motorola (MOT – Nyse) che ha battuto le stime sul secondo trimestre e rivisto al rialzo quelle sul terzo.
Tra gli altri titoli, in guadagno Nokia (NOK – Nyse), Ericsson (ERICY – Nasdaq) e Lucent (LU – Nyse).

AUTO (DJ_ATO) IN RIALZO

Porta entusiamo sul settore il colosso automobilistico Ford Motor (F – Nyse) che ha messo a segno una trimestrale superiore alle attese, e confermato le stime di un “profitto modesto” per l’intero esercizio 2002.

FINANZIARI (DJ_FIN), BANCHE (BIX), BROKERAGGIO (DJ_SCR) IN CRESCITA

A portare entusiasmo sul comparto, il colosso finanziario Citigroup (C – Nyse) che ha messo a segno, nel secondo trimestre, una crescita degli utili del 15%, rivelatasi anche migliore delle attese.
E’ passata in rosso la banca d’affari e blue chip del Dow Jones J.P. Morgan (JPM – Nyse) che ha annunciato una crescita dei profitti nel secondo trimestre – anche se inferiore alle attese – determinata dalle
operazioni di consumer banking che hanno limitato i cattivi risultati ottenuti sul fronte trading.

DIFESA (DFX) IN GUADAGNO

Il settore si lascia trascinare in guadagno dal colosso della difesa Boeing (BA – Nyse) che ha registrato utili e’ nettamente superiore alle previsioni degli analisti e ha confermato le stime per il 2002 e il 2003.
Porta euforia anche United Technologies (UTX – Nyse), sulla scia della buona trimestrale.

INFORMATICA (GHA) IN ROSSO

Il settore si lascia alla contagiare dal pesante calo del colosso dei Pc Apple (AAPL – Nasdaq) che ha registrato un secondo trimestre piuttosto opaco anche se in linea con le stime e ha lanciato un ‘warning’ sia sugli utili che sul fatturato del quarto trimestre, ricevendo questa mattina la nota negativa di Salomon Smith Barney che ne ha ridotto il giudizio da ‘buy’ a ‘neutral’.In ribasso anche Hewlett Packard (HPQ – Nyse)
Attesa positiva, invece, per gli utili di IBM (IBM – Nyse)

BEVANDE ANALCOLICHE
In salita il colosso delle bevande analcoliche e una delle blue chip del Dow Jones Coca-Cola (KO – Nyse) che nel secondo trimestre 2002 ha registrato utili in crescita, in linea con le stime e si e’ dichiarato fiducioso sugli obiettivi per l’intero anno, nonostante l’aspettativa che le condizioni economiche continueranno ad essere difficili.

MACROECONOMIA
I mercati hanno snobbato il dato peggiore delle attese relativo ai nuovi cantieri edili di giugno, i cui numeri rimangono comunque ad un livello piuttosto alto.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!