Società

WALL ST IN RIALZO CON I SEMICONDUTTORI

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Continuano a guadagnare terreno i listini americani sostenuti da dati economici molto incoraggianti, come l’indice ISM e gli indicatori su reddito e spese personali
di gennaio, che confermano la tanto attesa ripresa dell’economia.

Notizie positive anche sul fronte societario, in particolare per il settore semiconduttori, che brilla grazie all’ottimismo espresso dal primo gruppo di circuiti integrati Novellus System (NVLS – Nasdaq).

Sui listini in generale, bene anche hardware, Internet, petroliferi e farmaceutici. In calo oro e biotech.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Il mercato ha accolto con entusiasmo il dato sull’ Ism, (Index for Supply Management, precedentemente chiamato, Napm manifatturiero), l’indice dei manager americani responsabili degli ordini di acquisto che si e’ attestato a febbraio a quota 54,7, superando la soglia dei 50 punti per la prima volta dal luglio del 2000.

E’ stato comunicata anche la fiducia dei consumatori
in febbraio, compilata dall’Universita’ del Michigan. L’indice e’ sceso a 90,7 a febbraio, dai 90,9 di meta’ febbraio e dai 93 di gennaio. Il dato e’ leggermente inferiore alle aspettative, che si attestavano a 91 (stime Dow Jones).

Ricordiamo che martedi’ era stato annunciato anche l’indice della fiducia dei consumatori in febbraio compilato dal Conference Board
attestatosi a un livello (94,1) che secondo la societa’ di ricerca di New York dovrebbe sostenere una buona spesa al consumo, a tutto vantaggio del settore retail.

I numerosi dati comunicati oggi sono un segno evidente che l’economia americana sta risalendo la china, come del resto ha gia’ dichiarato mercoledi’ il presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan .

Alcuni esperti come Charles Blood, direttore delle analisi finanziarie sui mercati per il gruppo Brown Brothers Harriman & Co, sottolineano che siamo gia’ al secondo mese di espansione dell’economia e che ci sara’ un rialzo dei titoli sui mercati.

Secondo Alan Lafley, amministratore delegato del gruppo di prodotti di largo consumo Procter & Gamble (PG – Nyse), ha dichiarato al canale televisivo americano Bloomberg che la recessione e’ addirittura gia’ alle spalle.

Buone notizie per il settore semiconduttori. Le dichiarazioni di Novellus System (NVLS – Nasdaq) sono state premiate anche dalla banca d’affari Robertson Stephens, che ne ha aumentato il giudizio da ‘market perform’ a ‘buy’, alzando anche le stime sui risultati del primo trimestre fiscale.

Il Philadelphia Semiconductor Index (SOX PHLX), uno degli indici piu’ importante del settore chip, registra un rialzo di oltre il 5%.

E sulla scia di Novellus, guadagna piu’ del 4% il colosso dei semiconduttori Intel (INTC – Nasdaq). Bene anche STMicroelectronics (STM – Nyse), Micron Technology(MU – Nyse) e Texas Instruments (TXN – Nyse).

Sale Cisco System (CSCO – Nasdaq), nonostante la banca d’affari ne abbia tagliato le previsioni sui risultati del primo trimestre. Il titolo comunque ha perso l’8% nella seduta di giovedi’.

Buona la performance del gigante del software Microsoft (MSFT – Nasdaq). Il mercato ha accolto positivamente la decisione del gruppo di Bill Gates di apportare, in accordo con il dipartimento di Giustizia Usa, alcune modifiche alla proposta di risoluzione della causa antitrust, considerata da molti esperti troppo favorevole al colosso.

In ascesa poi il titolo di Lockheed Martin (LMT – Nyse), gigante del settore aerospaziale e della difesa, dopo aver messo a segno un nuovo importante contratto.

In crescita i titoli farmaceutici. Oggi si terra’ a New York si sta svolgendo un meeting sell’industria del settore e molte societa’ stannno presentando nuovi prodotti. Tra queste, il colosso Merck (MRK – Nyse) ha annunciato alcuni dati preliminari incoraggianti su un nuovo vaccino contro l’HIV. Sui mercati, in rialzo anche Schering (SHR – Nyse), Pfizer (PFE – Nyse) e Eli Lilly (LLY – Nyse).

Da registrare, inoltre, il debutto del colosso giapponese delle tlc NTT Docomo (DCM – Nyse), che attualmente segna un incremento dell’1,5%.

Infine, tra le maglie nere di oggi, segnaliamo la societa’ di telefonia mobile AT&T Wireless (AWE – Nyse) che ha preannunciato per il 2002 una crescita del fatturato al 14%-15%, leggermente inferiore alle aspettative di mercato.

Per avere piu’ dettagli sui TITOLI CALDI che stanno movimentando la sessione odierna clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!!