Società

WALL ST: IL NASDAQ CONTINUA LA CORSA AL RIBASSO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Dopo il cauto ottimismo delle parole di Greenspan, gli indici limano i guadagni, con il Dow Jones che abbandona i 10.200 punti e il Nasdaq che si allontana nuovamente dall’importante quota psicologica dei 1.800 punti.

A influenzare negativamente l’indice high tech, oltre al calo del colosso di infrastrutture Cisco (CSCO – Nasdaq) , e’ stato il mancato sfondamento della resistenza in area 1.790. Fattore che ha dato il via alle vendite.

Sulla societa’ di San Jose (California) si e’ abbattuto il giudizio negativo della banca d’affari Wachovia Securities, che ha tagliato le stime sugli utili della societa’.

Gli indici si sono cosi’ lasciati alle spalle il dato relativo agli
ordini di beni durevoli, che a gennaio ha registrato un rialzo del 2,6%, mettendo in evidenza una ripresa solida dell’attivita’ manifatturiera. Durante il corso della seduta e’ stato pubblicato anche il dato negativo sulla vendita di nuove case a gennaio, che non ha tuttavia scosso il mercato, visto che lunedi’ l’indicatore relativo alla vendita di case esistenti sempre di gennaio ha mostrato segnali di crescita e di stabilita’ del settore.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

A livello settoriale, i settori software, semiconduttori, telecomunicazioni, biotech e computer registrano una performance piu’ debole.

Sul fronte societario, a trainare il Dow Jones e’ ancora il colosso industriale Honeywell (HON – Nyse), che ha annunciato di aver concluso contratti per $2 miliardi in nuovi prodotti aerospaziali e servizi per aerei militari e commerciali.

A trascinare il Nasdaq e’ il comparto dei software, dopo l’upgrade su Ariba (ARBA – Nasdaq) da parte di SunTrust Rbsn Humphrey da “neutral” a “outperform”, arrivato per le buone previsioni per l’anno fiscale.

Perdono terreno i semiconduttori, che in mattinata hanno assistito al rialzo di Texas Instruments (TXN), dopo che Legend Holdings Limited, leader cinese dei pc e delle apparecchiature per Internet, ha annunciato di aver scelto la tecnologia dell’azienda texana per i suoi apparecchi palmari.

Vira in terreno negativo il titolo del colosso dei chip Intel (INTL – Nasdaq).

Tra gli altri titoli, guadagna piu’ del 30% la societa’ biotech ImClone Systems (IMCL – Nasdaq), dopo la notizia secondo cui la Food and Drug Administration prendera’ nuovamente in considerazione l’Erbitux, il medicinale contro il cancro prodotto dalla societa’ di New York.

Tra i comparti in calo, male il retailer GAP (GPS), dopo le previsioni negative sul 2002.

Perde terreno anche General Motors (GM – Nyse), dopo i forti rialzi dei giorni scorsi.

Per avere piu’ dettagli sui TITOLI CALDI che stanno movimentando la sessione odierna clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!