WALL ST: I FUTURE INCREMENTANO LE PERDITE

19 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sugli indici incrementano i ribassi dopo il brutto dato macroeconomico sul deficit della bilancia commerciale, che ha raggiunto livelli record.

A maggio, il deficit della bilancia commerciale, che misura la competitivita’ degli Stati Uniti verso il resto del mondo, si e’ attestato a quota $37,6 miliardi contro i $35,5 miliardi stimati dagli analisti.

Praticamente ignorato invece il dato migliore delle stime sui prezzi al consumo di giugno.

Alle 14:35 (le 8:35 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 7 punti (-0,80%).

Il contratto sul Nasdaq cede 15,50 punti (-1,55%).

Il contratto sul Dow Jones perde 95 punti (-1,14%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi in rialzo a 102,10 e rendimenti in calo al 4,57%.

I future sugli indici Usa sono in ribasso sull’onda delle previsioni sconfortanti dei colossi dell’high-tech Microsoft (MSFT – Nasdaq) e Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq). MSFT ha dichiarato che nel 2003 avra’ utili di $1,85-$1,91 per azione e vendite di a $31,4-$32 miliardi. Ad aprile la societa’ aveva invece previsto per quel periodo utili di $1,89-$1,92 e fatturato di $31,5-$32,4 miliardi. SUNW prevede una perdita per il corrente trimestre e ha dichiarato che le vendite per l’anno fiscale 2002 deluderanno le stime degli analisti.

Non si e’ mostrato troppo ottimista sul futuro neanche il numero uno delle aste online eBay (EBAY – Nasdaq).

Non si arrestano poi le preoccupazioni per gli scandali contabili delle aziende Usa. Il caso del giorno riguarda un’indagine nei confronti del colosso farmaceutico e blue chip del Dow Jones Johnson & Johnson (JNJ – Nyse).

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI PRE-BORSA, in INSIDER. Abbonati subito!

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA