WALL ST: HI-TECH A TUTTA BIRRA NEL POMERIGGIO

18 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

A circa due ore dalla chiusura degli scambi, i mercati americani proseguono in forte rialzo, con il Dow Jones abbondantemente sopra la soglia psicologica degli 8.000 punti e il Nasdaq di nuovo sopra la chiusura del 31 dicembre 2002 (1.335.51 punti).

Si tratta della seconda seduta
consecutive di rialzi. Particolarmente bassi, tuttavia, i volumi di scambio.

A spingere i listini verso i guadagni, l’avvicinamento di una risoluzione – in una direzione o nell’altra – dell’affaire Iraq e, a dire degli esperti, fattori tecnici come ricoperture brevi e condizioni di ‘ipervenduto’ dei mercati.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Sul Dow Jones, guidano i rialzi American Express (AXP – Nyse), JP Morgan (JPM – Nyse), Alcoa (AA – Nyse), Caterpillar (CAT – Nyse) e General Motors (GM – Nyse). Il listino riceve inoltre una buona spinta dalle blue chip hi-tech Microsoft (MSFT – Nasdaq), Intel (INTC – Nasdaq) e Hewlett Packard (HPQ – Nyse). In salita anche il colosso retail Wal-Mart (WMT -Nyse).

Sul Nasdaq, in rally semiconduttori (SOX), software (GSO), networking (NWX), hardware (GHA ). Bene anche tlc (XTC), wireless (YLS) e biotech (BTK ).

A trainare sia chip che hardware, un rapporto pubblicato dalla societa’ di ricerca Carter Dataquest , che ha sottolineato come le consegne dei personal computer siano sulla via del miglioramento.

Ad innescare i guadagni su INTC, anche il lancio, da parte del gruppo, di un nuovo chip, che sigla il suo ingresso nel mercato dei chip per le telecomunicazioni.

Per quanto riguarda Microsoft, il gruppo ha oggi ha avviato le contrattazioni sulla base dello split 2 per 1 annunciato a meta’ gennaio.

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.