WALL ST: FUTURES POSITIVI DOPO DATO SU VENDITE

13 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa mezz’ora dall’apertura delle borse a New York, i futures sugli indici invertono la tendenza e ripiegano tutti in territorio positivo.

Dopo la reazione composta, avuta immediatamente dopo la diffusione del dato, adesso i futures hanno spiegato le vele, trainati al rialzo dal contratto sul Nasdaq, che fino a poco fa era il piu’ incerto.

Evidentemente il mercato ha interpretato la crescita oltre le previsioni delle vendite al dettaglio in gennaio come un segnale di ripresa della fiducia dei consumatori.

E proprio la fiducia dei consumatori, sara’ uno dei punti che probabilmente tocchera’ il presidente della Fed, Alan Greenspan, nel suo intervento di oggi al Senato, in programma alle 16.00 italiane (le 10.00 ora di New York).

“Greenspan sta combattendo una guerra psicologica – commenta Joe Liro, analista di Stone & McCarthy Research Associates – deve ricostruire sia la fiducia dei consumatori che quella del mercato. Per questo penso che nel suo discorso al Senato sara’ franco”.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 2,60 punti (+0,03%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 20,50 punti (+0,89%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 8 punti (+0,07%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $99,78 e rendimenti al 5,03%.