WALL ST: FUTURES CONTRASTATI, SU NASDAQ PESA JDS

14 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa mezz’ora dall’apertura delle borse a New York, i futures sono ancora contrastati, con il contratto sul Nasdaq che perde qualche punto, ma rimane in territorio positivo.

Il future sull’indice dei titoli tecnologici ha risentito in parte del profit warning lanciato questa mattina da JDS Uniphase (JDSU – Nasdaq), che ha abbassato le proprie stime di crescita trimestrali.

Accentua le perdite il contratto sul Dow Jones, schiacciato in territorio negativo dalle notizie pubblicate dal Wall Street Journal su Microsoft (MSFT – Nasdaq).

Secondo l’autorevole quotidiano, il dipartimento di Giustizia americano starebbe indagando sulla partecipazione che la societa’ di Bill Gates detiene nella software house Corel.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 1,8 punti (-0,14%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 2 punti (+0,09%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 13 punti (-0,12%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $993,4 e rendimenti al 5,09%.

Sul fronte macroeconomico, questa mattina e’ stato diffuso il dato sulle scorte di magazzino delle imprese in dicembre. Nonostante le scorte siano cresciute in misura inferiore alle stime di Wall Street, il mercato non ha avuto una reazione degna di nota, anche alla luce del’audizione di martedi’ di Alan Grenenspan al Senato.

Il Governatore si e’ infatti pronunciato sullo stato dell’economia USA, annunciando una possibile ripresa gia’ dalla seconda meta’ del 2001.