WALL ST: FUTURE NEGATIVI DOPO PRODUTTIVITA’

5 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Pochi minuti dopo la diffusione del dato rivisto relativo alla produttivita’ negli Stati Uniti nel primo trimestre dell’anno, attestatasi nel primo trimestre a -1,2%, i future sul Dow Jones hanno girato in negativo mentre quelli sul Nasdaq rimangono in positivo.

Secondo gli analisti, il declino ha rispecchiato soprattuto il rallentamento della crescita economica, aggiungendo che la revisione del governo sulle stime relative al PIL del primo trimestre all’1,3% rispetto al precedente 2%, ha contato fortemente nella revisione della crescita nella produttivita’.

Secondo un sondaggio condotto da Dow Jones e dalla rete televisiva CNBC, gli economisti si attendevano una contrazione dello 0,8%.

Dopo la chiusura in guadagno di ieri restera’ ora da vedere quale sara’ il comportamento di Wall Street a margine degli altri dati relativi agli ordini alle fabbriche di aprile e al NAPM non manifatturiero di maggio.

A incidere nel frattempo in positivo sul Nasdaq, Xilinx (XLNX – Nasdaq) che nel preborsa guadagna $2,41, quasi il 6%, a $44, dopo aver annunciato di non aver cambiato le proprie attese per i risultati del secondo trimestre dell’anno.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in ribasso di 0,10 punti (+0,01%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in ascesa di 19 punti (+1,03%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in discesa di 5 punti (-0,05%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare prezzi a $97,50 e rendimenti al 5,33%.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.