WALL ST: FUTURE IN CALO, PERICOLO DI ALTRI WARNING

12 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’avvio delle borse americane, i future sono tutti in calo, mentre il mercato teme nuovi ‘profit warning’.

Alle 14.30 (le 8.30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 5,90 punti (-0,47%).

Il contratto sull’indice Nasdaq perde 41 punti (-2,19%).

Il contratto sull’indice Dow Jones segna un ribasso di 35 punti (-0,32%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare dei prezzi a $97,97, e rendimenti al 5,27%.

A influenzare i mercati contribuiscono le notizie su Honeywell International (HON – Nyse) e i timori che gravitano intorno ai colloqui di General Electric (GE – Nyse) con l’antitrust europea in merito alla sua offerta da $43 miliardi per Honeywell.

Sui mercati pesa anche Hughes Electronics (GMH – Nyse), primo operatore statunitense di televisione satellitare, che ha dichiarato lunedi’, dopo la chiusura dei mercati, che il numero degli abbonati nel secondo trimestre potrebbe essere inferiore alle attese.

Seocondo il gruppo il proprio servizio DirecTV dovrebbe registrare 175.000 nuovi abbonati, in calo quindi rispetto ai 275.000-350.000 precedentemente stimati.

Hughes Electronics ha attribuito il declino nelle vendite al rallentamento economico generale.

Nella seduta odierna si attende ulteriore cautela da parte degli investitori, che temono di assistere a una nuova ondata di ‘profit warning’.