WALL ST: FUTURE IN CALO, INCIDONO I DATI

10 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York i future sugli indici presentano un andamento negativo a margine dei discordanti dati macroeconomici.

L’indice dei prezzi alla produzione negli USA ha registrato un calo dello 0,9% in luglio.

Il ‘core rate’, ovvero l’indice depurato dalle componenti piu’ volatili, quali il settore alimentare e quello energetico, e’ aumentato dello 0,2%.

Un sondaggio condotto dal canale televisivo CNBC insieme all’agenzia di stampa Dow Jones mostra che gli economisti intervistati si attendevano l’indice dei prezzi alla produzione a -0,4%, mentre il ‘core rate’ in rialzo dello 0,1%.

La reazione negativa degli investitori puo’ avere due spiegazioni.

La prima, di reazione a un ‘core rate’ piu’ elevato delle aspettative e quindi in grado di fugare le speranze di un prossimo taglio dei tassi da parte della Fed.

La seconda, ed e’ l’ipotesi piu’ ‘apocalittica’ che fotografa uno scenario deflattivo dell’economia americana.

Un arrestramento cosi’ forte dei prezzi alla produzione secondo alcuni sarebbe un sintomo dell’indebolimento economico.

Alle 15.00 (le 9.00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 1,50 punti (-1,13%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in ribasso di 10,50 punti (+0,64%).

Il contratto sull’indice Dow Jones arretra di 34 punti (-0,33%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $99,26-27 e rendimenti al 5,023%.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.