WALL ST: FUTURE IN CALO DOPO PIL E SUSSIDI

29 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono ancora negativi e sotto il fair value dopo il dato sul Pil del secondo trimestre invariato a +1,1% rispetto alla prima comunicazione e leggermente inferiore alle attese di mercato, pari +1,2%.

Comunicati anche i sussidi di disoccupazione settimanali rivelatisi in aumento di 8.000 unita a 403.000 unita’, il livello piu’ alto in quasi due mesi, indicando che le societa’ stanno ancora licenziando e che la ripresa dell’economia potrebbe vacillare. Il dato e’ decisamente peggiore di quanto atteso dal mercato (385.000 unita’).

Alle 14:35 (le 8:35 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 cede 5,60 punti (-0,61%) a 911,20 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq perde 9,50 punti (-1,00%) a 936 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 52 punti (-0,62%) a 8.630 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 101,21 e rendimenti al 4,17%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI PRE-BORSA, in INSIDER.