WALL ST: FUTURE APPESANTITI DA ‘WARNING’ NOKIA

12 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York i future sono ancora tutti in calo, trascinati dall’allarme utili lanciato da Nokia.

Alle 15.00 (le 9.00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 11,20 punti (-0,88%).

Il contratto sull’indice Nasdaq perde 53 punti (-2,83%).

Il contratto sull’indice Dow Jones segna un ribasso di 65 punti (-0,59%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare dei prezzi a $98,09, e rendimenti al 5,25%.

Sul ribasso dei future incide la notizia del ‘profit warning’ di Nokia (NOK – Nyse), il primo produttore al mondo di telefoni cellulari, che ha ridotto le stime sul fatturato e sugli utili del secondo trimestre. VEDI:


UTILI: NOKIA LANCIA ‘PROFIT WARNING’

In preapertura il titolo Nokia lascia sul terreno oltre il 14%.

A influenzare i mercati contribuiscono anche le notizie su Honeywell International (HON – Nyse) e i timori sorti circa i colloqui di General Electric (GE – Nyse) con l’antitrust europea in merito alla sua
offerta da $34 miliardi su Honeywell.

Sui mercati pesa anche Hughes Electronics (GMH – Nyse), primo operatore amricano di televisione satellitare, dopo aver dichiarato lunedi’, a mercati chiusi, che il numero degli abbonati nel secondo trimestre sara’ inferiore alle previsioni.

Secondo il gruppo il proprio servizio DirecTV dovrebbe registrare 175.000 nuovi abbonati, in calo rispetto ai 275.000-350.000 precedentemente stimati.

Nella seduta odierna si attende ulteriore cautela da parte degli investitori, che temono una continua pioggia di ‘profit warning’.

“Gli investitori sono molto sensibili ai rapporti sugli utili e alle dichiarazioni delle societa’ quando affermano che non riusciranno a raggiungere gli obiettivi di bilancio”, ha commentato Jim Awad, presidente di Awad Asset Management .