WALL ST.: E’ IL NASDAQ A DARE L’IMPULSO RIALZISTA

27 Ottobre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street chiude la seduta con gli indici azionari posizionati in positivo, anche se al di sotto dei massimi intraday della mattinata.

Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,27% a 9608 punti, l’S&P500 ha messo a segno un rialzo dello 0,22% a 1031 punti e il Nasdaq lo 0,93% a quota 1882.

Oggi si sono messi in evidenza soprattutto i titoli dei settori finanziario, software e sanitario, al centro di operazioni di fusioni societarie.

Un forte impulso gli indici l’hanno avuto nella prima meta’ della seduta anche grazie alll’annuncio del takeover di FleetBoston da parte di Bank of America, del valore di $ 47 miliardi: si tratta della maggior fusione del settore bancario, che da’ vita al colosso “numero due” degli Stati Uniti dopo Citigroup e prima di J.P. Morgan Chase.

Il premio che sara’ pagato agli azionisti FleetBoston e’ del 40% (tutto in azioni). Si tratta di un avvenimento che ricorda le grandi fusioni bancarie degli anni ’90 e che gia’ alimenta le speculazioni su quali saranno le aziende e i settori che daranno luogo a simili operazioni nei prossimi mesi.

Notizie incoraggianti sono arrivate anche dal fronte macro-economico, in particolare dal mercato immobiliare, che negli Stati Uniti continua ad essere uno dei maggiori e piu’ importanti punti di forza dell’intera economia (grazie ovviamente al calo dei tassi sui mutui, tuttora ai minimi di 45 anni).

La vendita di case esistenti a settembre e’ salita del 3.6% (al di sopra delle stime degli economisti) a 6,69 milioni di unita’, un nuovo record storico. In leggero calo invece la vendita di nuove case (–0,2%), dato comunque migliore delle attese.

Da sottolineare che questa e’ una settimana particolarmente ricca per gli appuntamenti economici, a cominciare dalla riunione di domani della Federal Reserve sui tassi d’interesse, per concludere con il dato sul Pil Usa del terzo trimestre in calendario venerdi’.

Oltre ai finanziari, sotto i riflettori per la maxifusione Bank of America/FleetBoston, oggi si sono messi in evidenza i titoli tecnologici, spinti da una nota positiva di Goldman Sachs sulle vendite di computer. In buon rialzo, in particolare, il colosso dei PC Hewlett-Packard, che ha guadagnato quasi il 3%.